Soddisfazione all'IC di Ponte per il potenziamento dell'offerta formativa grazie ai PON e Scuola Viva

18:39:39 591 stampa questo articolo
Scolari IC PonteScolari IC Ponte

Un anno scolastico particolarmente attivo per l’Istituto Comprensivo di Ponte che grazie ai PON ed al Progetto Scuola Viva della Regione Campania, ha rafforzato considerevolmente la propria offerta formativa.

Venticinque i percorsi formativi extracurricolari attivati dall’Istituto con i finanziamenti PON FSE e POR Campania Scuola Viva nell’a. s. 2018/19.

“Un anno scolastico particolarmente attivo” dichiara la Dirigente Viscariello parlando dell’offerta formativa dell’Istituto Comprensivo Statale di Ponte, con sezioni associate nei Comuni di Paupisi e di Torrecuso, che dirige da ormai quattro anni.

Ampia soddisfazione per l’attivazione dei percorsi extracurricolari che hanno visto impegnati gli alunni dell’Istituto sin dai primi giorni di settembre, quando ancora le normali attività didattiche non erano iniziate, e che li vedrà impegnati fino a metà luglio come da cronoprogramma delle attività.
Una grande scommessa quella dei percorsi PON FSE 2014-2020 progettati quasi tutti nell’anno scolastico 2016/17 a seguito dell’avviso quadro emanato dall’Unione Europea.

Il lavoro di progettazione è stato ricompensato dai finanziamenti ricevuti dall’Istituto risultato sempre fra gli istituti beneficiari, ma soprattutto dal feedback più che positivo riscontrato nella realizzazione dei percorsi formativi.
Un buon intreccio tra curricolare ed extracurricolare finalizzato allo sviluppo di competenze disciplinari e trasversali, incentrato sulla socializzazione, l’autostima, il corretto rapporto con sé stessi e con gli altri; modi diversi di “fare scuola” per prevenire ogni forma di disagio scolastico, dispersione e abbandono.
Sono ben cinque i PON FSE attivati, per un totale di 19 moduli (diciotto da 30 ore e uno da 60 ore), a cui si aggiungono altri 6 moduli finanziati dal programma “Scuola Viva” della Regione Campania, ormai giunto alla terza annualità.
Una vasta e diversificata offerta formativa che per la prima volta nella storia dei PON ha coinvolto anche i bambini della Scuola dell’Infanzia.

Con il programma Scuola Viva III sono state garantite per il terzo anno consecutivo 270 ore di percorsi extracurricolari, con corsi pomeridiani di canto e recitazione (modulo 1 - Note d’inCanto - 30 ore), di giornalismo digitale (modulo 2 - Professione Reporter II - 60 ore), di ballo (modulo 3 - Emozioni in movimento II - 30 ore; modulo 6 - Tutto il mondo … danza - 45 ore), di teatro (modulo 4 - Tutti in scena!!! II - 60 ore), di musica e canto (modulo 5 - In…Canto di voci - 45 ore).

Con i PON FSE, 600 ore: 240 ore di italiano e matematica con il progetto PON FSE 2014-2020 avviso 1953 “Costruendo competenze” che ha coinvolto gli alunni delle classi quinte e delle classi prime Secondaria, attraverso otto moduli da 30 ore ciascuno; 90 ore per i bambini dell’Infanzia con il progetto “Competenze … in gioco” relativo allo stesso avviso; 120 ore di coding con il progetto “A lezione di coding!” dell’avviso PON FSE 2669; 90 ore di cittadinanza globale con il progetto “Essere e Sentirsi Cittadini del Mondo” dell’avviso PON FSE 3340; 60 ore di educazione fisica con il PON FSE 1047 di potenziamento del progetto Sport di classe della Scuola Primaria che vede impegnati gli alunni delle prime tre classi della Scuola Primaria di Paupisi.

Ad eccezione del progetto PON FSE Sport di classe “Gioco, sport e salute” che prevedeva la possibilità di realizzare un unico percorso, tutti i percorsi, per scelta della Dirigente, sono stati proposti per i tre Comuni, uniformando l’offerta formativa come previsto dal PTOF.

La realizzazione di tutti questi percorsi richiede l’impegno di tante figure,  tutte le professionalità coinvolte a cui la Dirigente  dice diessere molto grata.



Articolo di Scuola / Commenti