La Cgil di Benevento ricorda le vittime delle foibe

16:56:24 6053 stampa questo articolo

“Coltivare la memoria e la storia di quegli eventi è necessario per il rispetto dovuto ai 20mila infoibati e alla dignità offesa di 350mila profughi istriani, fiumani e dalmati”. Queste le parole dei rappresentanti della Cgil di Benevento in occasione della Giornata del Ricordo delle vittime delle foibe. “E' fondamentale che in quel confine si sia lavorato, in questi anni, per sanare le ferite del passato e che si possa oggi guardare con fiducia ad un futuro di convivenza e di collaborazione. Alle nuove generazione spetta il compito di impegnarsi, affinché l'umanità' possa emanciparsi dall'odio e dal pregiudizio. A loro, custodi e difensori della democrazia, spetta il compito più arduo, fare della memoria, della libertà, della diversità, il patrimonio condiviso di generazioni diverse per renderlo patrimonio della Nazione e dell'umanità tutta. Gli orrori della guerra indussero uomini lungimiranti a pensare agli Stati Uniti d'Europa come a un progetto di pace e di prosperità per i popoli che si erano combattuti per secoli. Quell'ideale europeo va perseguito con forza e convinzione. E' l'unico modo – hanno concluso dal sindacato - per comprendere e onorare la storia che abbiamo alle spalle e per perseguire un ideale comune di umanità , giustizia e libertà”.



Articolo di / Commenti