La Miwa punta il Mugnano. Rusciano: "Possiamo vincerle tutte"

17:27:28 597 stampa questo articolo
Luciano RuscianoLuciano Rusciano

Domenica al PalaParente (ore 18) sfida con la compagine partenopea.

Quando la Miwa Energoa Cestistica Benevento perse rovinosamente la gara di andata contro il Basket Mugnano, Luciano Rusciano non era ancora in gruppo. Il ko contro la compagine partenopea aprì un periodo di crisi che si sarebbe chiuso solo a fine dicembre, in concomitanza con il suo arrivo alla corte di coach Annecchiarico. L’innesto del pivot ex San Nicola Basket Cedri ha contribuito a dare maggiore solidità ad una squadra costruita per ambire all’alta classifica nel campionato di C Silver.

Ora, a distanza di un intero girone da quel mortificante 75-60 c’è l’occasione di rifarsi: “Per ovvie ragioni non posso sapere cosa accadde all’andata, ma sentendo tanti compagni non ho potuto fare altro che trarre conclusioni negative. Me ne hanno parlato come la peggior prestazione stagionale, ora abbiamo
l’occasione di metterci una pietra sopra definitivamente”, ha commentato Rusciano a pochi giorni dalla sfida.

Quella che arriverà domenica al PalaParente (palla a due alle ore 18) è una squadra da affrontare con la massima concentrazione: “Credo che i nostri avversari verranno a fare la loro partita senza troppi pensieri. Ci troveremo di fronte una squadra fisica e rognosa, ma sappiamo che da adesso in avanti non possiamo più sbagliare. Già in occasione della sfida contro il Parete abbiamo lasciato qualcosa per strada, un altro ko pregiudicherebbe la nostra rincorsa alla seconda posizione. Crediamo che sia ancora possibile raggiungerla, mancano diverse partite. Daremo il massimo”. 

Il ko di Desiato rischia di complicare i piani per l’immediato futuro: “Resterà certamente fuori contro Mugnano, ma credo che i tempi si allungheranno di almeno altri sette giorni. E’ un giocatore molto importante per noi, e sul piano personale l’intesa in campo è ai massimi livelli. Il suo infortunio alla mano è una piccola tegola, ma in gruppo ci sono talmente tanti giocatori di talento che troveremo il modo per attuare soluzioni differenti. Il coach sa come e cosa fare per sopperire a questo tipo di situazioni, siamo a sua completa disposizione”.

Si profilano comunque circa due mesi molto intensi per la Miwa prima della missione play off: “Quello che dobbiamo fare è continuare a insistere sulla nostra mentalità per arrivare all’appuntamento con le convinzioni giuste. Non abbiamo intenzione di sottovalutare anche i quarti di finale di coppa Campania del 27 febbraio. Battendo la Pallacanestro Trinità accederemmo alle Final Four, sarebbe una gran bella soddisfazione. Servono intensità e concentrazione,
ci faremo trovare pronti”. 



Articolo di Basket / Commenti