La scuola partecipa alla prima fase di ‘Alla scoperta del mondo dell’olio e dell’olivo’

9:16:8 3088 stampa questo articolo

Il Comune di Ponte, la Camera di Commercio di Benevento, la Stapa Ce.P.I.C.A. di Benevento, l’Istituto Comprensivo di Ponte, Paupisi e Torrecuso, la Pro-Loco di Ponte e le realtà agricole presenti sul territorio, in relazione alla ‘IV Festa dell’Olio’ in programma a maggio. hanno svolto la prima fase del progetto in essere. Infatti a novembre sono state organizzate visite guidate presso il Frantoio Oleario Romano Alberto; il tema su cui gli alunni dell’Istituto Comprensivo predisporranno materiale informativo è “Alla scoperta del mondo dell’olio e dell’olivo”. Le visite hanno interessato le classi III, IV e V della scuola primaria e la I, II e III della scuola secondaria di primo grado che a turno, accompagnate dalle insegnanti, hanno visitato il Frantoio Romano dove tecnici e specialisti del settore hanno illustrato sia le varie fasi di lavorazione dall’oliva all’olio sia sulle caratteristiche nutrizionali dell’olio extra-vergine di oliva. Gli studenti si sono mostrati interessati alle varie fasi di lavorazione, illustrate da Alberto Romano, proprietario del Frantoio. A fine visita il Frantoio ha offerto una degustazione di pane e olio. Nello stesso tempo l’organizzazione è al lavoro per la raccolta dei campioni di olio da mandare presso il laboratorio di analisi. Anche quest’anno si è avuta una notevole partecipazione da parte sia dei produttori olivicoli sia da parte di aziende agrituristiche provenienti da tutta la provincia di Benevento. Lo scopo degli organizzatori è quello di stimolare la conoscenza della tipicità e delle caratteristiche organolettiche e qualitative dell’olio extra-vergine di oliva, diffondere tra i produttori e i consumatori la cultura della qualità, stimolare i produttori olivicoli e i titolari dei frantoi, razionalizzare le tecniche di produzione per il miglioramento della qualità dell’olio, diffondere la tecnica e l’esperienza dell’assaggio dell’olio extra-vergine di oliva, valorizzare i migliori extra-vergine di oliva, favorire la conoscenza e l’apprezzamento da parte dei consumatori, stimolare la promozione dei territori sfruttando l’olio extra-vergine come prodotto attrattivo di eccellenza ed infine premiare gli operatori che producono oli extra-vergini di oliva di elevata qualità.



Articolo di / Commenti