La Uil replica a Picker: "I cittadini e i lavoratori hanno capito da che parte sta"

18:41:43 2053 stampa questo articolo
Sit in 118Sit in 118

 

"Sinceramente ci aspettavamo di essere convocati per discutere serenamente del bando relativo al Servizio 118, così come richiesto svariate volte" - dichiara il segretario territoriale della Uil Fpl, Giovanni De Luca - "invece abbiamo solo ottenuto una risposta sprezzante a mezzo stampa dal direttore Picker. Avrebbe potuto inviare anche a noi la nota di risposta. E' stata una caduta di stile, che nulla a che vedere con le sue funzioni istituzionali, bensì con il proprio modo di agire'.

Il sindacalista esprime soddisfazione per il sit in tenutosi ieri, 29 maggio, per difendere i diritti acquisiti dai lavoratori del 118 in scadenza di contratto. "La manifestazione ha fatto colpo e in più continua De Luca abbiamo avuto il riconoscimento da parte della Prefettura della bontà delle nostre preoccupazioni".

Per la Uil Fpl, nella lettera di Picker si chiarisce il ruolo del sindacato nel Bando, per cui De Luca replica:. "la Uil Fp non ha mai pensato di sostituire il direttore generale dell'ASL. Stilare il bando di gara è compito suo. I lavoratori invece sono delusi dall'atteggiamento del manager. Capiamo che la sua risposta possa anche essere dovuta a una mancanza di serenità, può accadere. Però ricordiamo continua De Luca che i dipendenti del 118 non perdono mai la loro serenità nell'espletamento dei compiti. I lavoratori, per dirla tutta, compiono il loro dovere con professionalità e rischio e quindi si aspettavano e si aspettano una considerazione ben diversa da quella che lei ha loro riservato offendendoli".

De Luca specifica che "la Uil Fpl sta chiedendo garanzie di un posto di lavoro, sta chiedendo l'applicazione di un contratto di lavoro dignitoso, sta chiedendo solo di mettere in atto per questi lavoratori le certezze previste dalle leggi in materia e dal codice sugli appalti" ed infine conclude in modo sarcastico: "In ultimo la vogliamo ringraziare per il contratto a perdere che ci sta donando che potrà consentire all'azienda che si aggiudicherà l'appalto di dare il benservito a lavoratori onesti quando riceveranno la lettera di licenziamento per riduzione di personale. Grazie direttore per averci risposto prontamente. I cittadini, i lavoratori e la Uil Fpl hanno capito da che parte sta".



Articolo di Sindacati / Commenti