Le Edizioni Realta' Sannita presentano il libro "La fortuna di Benevento nelle sue Contrade"

10:31:43 3876 stampa questo articolo

Le storia delle principali contrade cittadine che in ogni epoca sostennero la città apportando energie indispensabili al suo progresso ecco in sintesi il libro su Benevento edito da Realtà Sannita, scritto da Lamberto Ingaldi dal titolo “La fortuna di Benevento nelle sue Contrade”.

La presentazione ufficiale al pubblico e alla stampa si terrà sabato 12 dicembre, alle ore 17.00, presso l'Auditorium “Giovanni Paolo II” del Seminario Arcivescovile di Benevento. Coordinati dall'editore Giovanni Fuccio, interverranno Anna Ciancio, vicepresidente della Società Dante Alighieri - Comitato di Benevento e Nico De Vincentiis, mentre le conclusioni saranno affidate all'autore, Lamberto Ingaldi.

“Le antiche consuetudini locali, inserite nel palinsesto della economia rurale - dichiara Ingaldi -, sostennero in ogni epoca la città, specialmente in occasione di pestilenze, terremoti, guerre ed alluvioni. E dalle contrade, in un tacito apporto dinamico, giungevano provvidenziali energie indispensabili a recuperare, vivere, progredire. Dalla instaurata alleanza, la città potrà vantarsi del magniloquente aforisma «Benevento Regina del Sannio». Pertanto è d'uopo rappresentare l'importanza delle contrade, mediante il recupero di preziose memorie da inserire in pagine di storia mai scritte”.

Nel libro "La fortuna di Benevento nelle sue Contrade" vengono trattate diverse zone limitrofe del capoluogo, Camerelle, Capodimonte (Fontana Margiacca - Cancelleria), Cischiermo (S. Clementina), Corvacchini, Epitaffio, Francavilla (Villafranca), Mascambruno, Masseria del Ponte, Montecalvo (Madonna della Salute), Monte Pino, Mosti, Olivola, Pace Vecchia, Pantano, Piano Morra, Sancumano, San Domenico, Sant'Angelo a Piesco, Santa Colomba e Torrepalazzo.



Articolo di Letteratura / Commenti