Lettera al giornale: "Le storie vere sono piu' commoventi di 1000 fiction televisive"

13:29:42 5591 stampa questo articolo
Si aggira per il centro storico in cerca del suo gattoSi aggira per il centro storico in cerca del suo gatto

Riceviamo e pubbichiamo la lettera di una nostra lettrice. 

"Vivo nel centro storico e per lavoro sono costretta ad alzarmi presto al mattino. Sono tre giorni che mi imbatto nei vicoli con un uomo con le stampelle e con una gamba ingessata alla ricerca della sua gatta scappata di casa perché in calore e che da solo ha incollato locandine di aiuto con la foto del suo animaletto.

Perché racconto questo? Perché a volte le storie vere sono più commoventi di 1000 fiction televisive e soprattutto perché da quest uomo ho sentito dire che questo piccolo animale domestico gli ha dato la forza e la speranza nella malattia. È un uomo solo, senza parenti in città sconsolato, perché la sua gatta gli è stata vicino in questi mesi di inmobilità e lui, ogni mattina ,alle cinque va a cercarla per i vicoli della città nella speranza di riportarla casa da dove non si è mai allontanata perché, secondo lui è incapace di ritrovare la strada del ritorno. Non sono un animalista sfegatata ma so riconoscere le persone che amano gli animali e che sono tante. Il mio vuole essere un appello al buonsenso dei cittadini del centro storico e non solo e un invito alla solidarietà comune.

Chiunque abbia informazioni o notizie da poter comunicare non esiti a chiamare il numero della locandina che ho trovato per strada, sarà un gesto d'amore che farà bene al cuore".

Lucy



Articolo di Lettere al giornale / Commenti