Melisi (UIL) replica all'Amministratore dell'ASIA su compenso del dirigente e risparmio per il Call center

11:1:1 1049 stampa questo articolo
UilUil

La Uil replica alle recenti dichiarazioni rilasciate alla stampa da Donato Madaro, Amministratore Unico Asia Benevento in merito al compenso del dirigente ed al risparmio per il Call Center.

Compenso dell'Amministratore. "Per quando attiene il compenso del Direttore Generale - dichiara Il Coordinatore R.S.U Asia, Pasquale Melisi - a nostre specifiche richieste dei costi della figura del direttore la rsu è stato informata che il compenso totale annuo era intorno ai 110.000,00 euro, dalle dichiarazioni rese sembra che il compenso sia raddoppiato. Per quando attiene all’ accordo di secondo livello per il pagamento delle ferie siamo in attesa di risposta da parte dei nostri studi legali, ci riserviamo di dare un giudizio in merito anche perché sono accordi depositati all’ Ufficio Provinciale del Lavoro ed alle sedi competenti".

Capitolo Call Center. Secondo la Uil, seppur vero che il servizio call center era affidato ad una società esterna con una spesa che si aggirava intorno ai 30.000,00 euro annui, ma "con un servizio che lasciava a desiderare visto che la sede era collocata a Napoli e non conoscendo il territorio abbiamo avuto delle difficoltà a gestire il servizio, è pur vero che chi oggi fa quel servizio sono dipendenti a tempo indeterminato dell’ Asia spa Benevento con prescrizioni sopravvenute, e non possibile poterli impiegare per la mansione per le quali sono stati assunti. Quindi venivano impiegati in piccoli servizi collaterali. Cio’ significa che tali dipendenti venivano pagati regolarmente anche prima di essere impiegati al servizio call center avendo gli stessi partecipato ad un regolare corso di formazione, ma senza poter dare il meglio di loro causa inidoneità sopraggiunta. Si deduce che con l’impiego dei dipendenti Asia l’azienda ha risparmiato all’incirca 30.000,00 euro".



Articolo di Sindacati / Commenti