Museo del Sannio, l’11 aprile convegno su ‘L’adozione. Il diritto del bambino a una famiglia’

10:59:55 1398 stampa questo articolo
Ingresso del Museo del SannioIngresso del Museo del Sannio

L’Associazione famiglie Adottive “La Casa di Giuseppe”, in collaborazione con l’Associazione INFIERI, la Camera Minorile di Benevento e il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Benevento, ha organizzato il Convegno “Adozione: il diritto del bambino a una famiglia” che si terrà venerdì 11 aprile alle 16 presso l’Auditorium del Museo del Sannio a Benevento. Il programma prevede il saluto del Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Benevento Alberto Mazzeo, l’introduzione di Sergio Fattore, Presidente Associazione Famiglie Adottive “La Casa di Giuseppe”. I relatori e gli interventi saranno Maria Carla Pietrantonio - Il percorso adottivo tra diritto e prassi, Mariarosaria Zoino, Ufficio Centro Adozioni ASL Benevento - Formazione e sostegno della coppia, Gennaro Petruzziello, Presidente Associazione IN.FI.E.RI - Accoglienza e problematiche familiari, Gustavo Sergio, Presidente del Tribunale dei Minori di Napoli - dall’idoneità alla sentenza di adozione: l’iter adottivo. Coordinatrice dei lavori sarà Luisa Ventorino, Presidente Camera Minorile di Benevento. Quali sono oggi i percorsi per una pratica di adozione? Quali sono i compiti affidati agli operatori dei servizi socio-assistenziali? Qual è il ruolo del giudice minorile? Come si valuta una coppia? Come si fa un progetto formativo all'interno di una ASL? E quali sono le novità in campo legislativo e sociale, e quali gli scenari futuri che accompagneranno i protagonisti dell'adozione? Grazie alla collaborazione dei diversi relatori, impegnati nei vari settori del percorso adottivo, questo convegno offre tutti gli strumenti per un aggiornamento e approfondimento sulle tematiche dell'adozione. L’appuntamento, infatti, è dedicato all'esame ed all'analisi della legge sull’adozione: si entrerà più da vicino nel merito della realtà operativa dell'assistente sociale e dello psicologo. Si cercherà di comporre un quadro completo dei soggetti della procedura: dalla valutazione della coppia ai servizi alle famiglie, dal ruolo dello psicologo all'interno del percorso, fino alle competenze del giudice minorile. Un migliore servizio per la coppia che aspira all'adozione e per tutti i soggetti della famiglia adottiva, non può che partire da una maggiore consapevolezza in merito alle varie tematiche dell'adozione. E questo è possibile solo partendo da una corretta cultura, che ponga al suo centro il supremo interesse del minore adottato.



Articolo di Persone / Commenti