Napoli. Arrestato camionista, trasportava 850 kg di hashish nascosto tra le arance: un carico da 3 milioni di euro

Guardia di finanza Napoli: sequestrati 850 kg di hashish nascosti in un carico di arance provenienti dalla spagna. Arrestato un autotrasportatore.

Un insospettabile autotrasportatore è stato arrestato per traffico illecito di stupefacenti dai finanzieri del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli. Luomo, un 38enne, originario di Nola, trasportava un carico di arance provenienti dalla spagna sotto cui aveva nascosto ben 850 kg di hashish.

L'uomo è stato intercettato da una pattuglia di baschi verdi" del Gruppo Pronto Impiego di Napoli, durante un normale servizio di controllo. Come spesso accade in questi casi, è stato il comportamento particolarmente agitato del conducente del mezzo - alla guida di un autoarticolato con targa italiana - a far insospettire I finanzieri. I militari, avendo notato nell’uomo evidenti segni di tensione e nervosismo durante gli accertamenti di rito, hanno deciso di proseguire il controllo anche sul carico trasportato. L’autista è stato quindi invitato a seguire gli agenti presso la sede del reparto dove, nel frattempo, erano giunti i colleghi della sezione antidroga del nucleo di Polizia Tributaria di Napoli a cui era stato chiesto supporto per fornire assistenza specialistica.

I controlli successivi, sono stati effettuati facendo ricorso anche alle unità cinofile. Dopo aver scaricato interamente l’automezzo delle circa 20 tonnellate di arance, le Fiamme Gialle hanno quindi scoperto panetti di hashish abilmente sigillati in buste di juta. La droga, immessa sul mercato, avrebbe fruttato circa 3 milioni di euro. L’autotrasportatore è stato tratto in arresto e condotto presso la casa circondariale di Poggioreale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, mentre la sostanza stupefacente è stata posta sotto sequestro. L'intervento della Finanza ha così inflitto un ulteriore colpo al traffico di droga destinato a rifornire il fiorente mercato napoletano.


9:31:40 15295 stampa questo articolo


  • Convegno ISTAT sullla povertà assoluta: metodologia e misura del fenomeno. Diretta streaming
  • Meteo. Le previsioni meteorologiche di oggi 25 aprile
  • Via Crucis per pace in Ucraina. Polemiche per la scelta di Papa Francesco
  • Agricoltura. Perché la guerra in Ucraina ha gravi conseguenze sulla produzione agricola mondiale
  • Venezia. Ad "Homo Faber" in mostra i mestieri e le creazioni dell'artigianato
  • Verona. Si conclude "Vinitaly", tornata in presenza: numeri da record per il vino italiano
  • Giornata internazionale dei Baci
  • Dove si butta? Dallo scontrino al cartone della pizza: 5 errori da evitare
  • Napoli. Cosa resta del Parco dello sport di Bagnoli costato 37 milioni: rovi, ruderi e rifiuti
  • Sorpresa amara, le uova di cioccolato Kinder ritirate in Europa. Salvo il mercato italiano
  • Guerra in Ucraina. Da Kiev a Roma: la storia di Alisa, talento della danza classica
  • Internet. Cos'è un attacco informatico?
  • Come spiegare la guerra ai bambini
  • Ucraina. Nuova condanna del Papa della guerra 'bestiale e sacrilega'
  • La primavera è la stagione più felice: è scientificamente provato
  • Guerra in Ucraina. Bambini ucraini accolti a scuola nel napoletano
  • Roma. Pene ridotte agli assassini del carabiniere Cerciello Rega
  • Roma. Evasione fiscale e riciclaggio: confiscati 120 immobili a un imprenditore della logistica
  • Guerra in Ucraina. Gran parte dei leader dell'Unione europea hanno incontrato Zelensky
  • Bologna. Poliziotto salva un uomo che rischia di essere travolto dal treno nella Stazione centrale
  • Crisi energetica. Draghi: "Stanziati 16 miliardi e ridotto l'Iva al 5% sul consumo del gas"
  • Jury Chechi contro Kuliak: "La Z sul petto gesto incommentabile. Aiuterò le persone a lasciare l'Ucraina"
  • 8 marzo Giornata Internazionale della donna
  • Bellezza. I miti sulla doppia detersione a cui smettere di credere