Napoli. Dirigente Asl minacciata di morte, controlla i doppi pagamenti ai fornitori

11:54:49 5246 stampa questo articolo
Gazzella dei Carabinieri (foto di archivio)Gazzella dei Carabinieri (foto di archivio)

Minacciata di morte la dottoressa Genoveffa Vitale, dirigente  Asl preposta a verificare i doppi pagamenti ai fornitori. Informato De Luca.

"Hai tirato troppo la corda e si è quasi spezzata, avvertimenti non ce ne saranno più… pe’ te e pe’ ‘sti quattro canielli chet ieni attorno”, è quanto scritto su un volantino fatto trovare nell'ufficio della dottoressa Genoveffa Vitale, dirigente dell’Azienda Sanitaria Napoli 1 Centro, impegnata da alcuni mesi nel recupero dei doppi pagamenti ai fornitori. A trovare il volantino con le minacce e le intimidazioni è stata  la stessa dirigente che venerdì 12 febbraio, nel prendere servizio, ha notato un foglio dattiloscritto sotto la porta del suo ufficio sito al civico 13 di via Comunale del Principe.

La dott.ssa Vitale ha mostrato il volantino ai suoi collaboratori impegnati come lei nell’Area contenzioso e, il giorno successivo, ha presentato formale denuncia presso la stazione dei carabinieri di Solofra. La dirigente ha dichiarato ai carabinieri di non avere sospetti su alcuno, che  i tratta della prima volta che le capita una cosa del genere,  di non aver mai subìto minacce e di non avere controversie personali con alcuno.

Dell’accaduto è stato informato anche il Presidente della Giunta Regionale, Vincenzo De Luca, che è anche Commissario Straordinario della Sanitá in Campania.



Articolo di Napoli / Commenti