Napoli. Il bilancio della lotta al contrabbando: 35 arresti, 10 tonnellate di sigarette sequestrate per 2 milioni di euro

Per contrastare il contrabbando di tabacchi lavorati esteri, il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli ha disposto una capillare intensificazione dei servizi di contrasto attuati sull’intero territorio provinciale.

Il monitoraggio zone ricadenti nella circoscrizione di servizio della Compagnia di Nola ha consentito ai finanzieri, dall’inizio dell’anno, di sequestrare complessivamente circa 10 tonnellate di sigarette di contrabbando tra le più note marche di “cheap white” (Regina – Mark1 – 500 – Marble) reperibili nel mercato illegale sia cittadino che dell’intera provincia napoletana.

Le Fiamme Gialle nolane, nell’ambito della complessa attività eseguita e durante I numerosi interventi operati, hanno individuato I flussi di approvigionamento dall’est europa, scoperto vari depositi, controllato I movimenti e accertato le modalità operative poste in essere dai contrabbandieri. Questi, al fine di ridurre al minimo le eventuali perdite legate ai possibili sequestri effettuati dalle forze di polizia, smerciavano I tabacchi di contrabbando nei diversi comuni della provincia frazionandoli in numerosi carichi di piccole dimensioni.

Al termine dell’attività di contrasto sono stati arrestati complessivamente 35 responsabili, ulteriori 14 sono stati denunciati all’autorità giudiziaria competente ponendo sotto sequestro circa 10 tonnellate di sigarette di contrabbando dal valore di mercato stimabile in oltre 2 milioni di euro.
 


9:58:38 5824 stampa questo articolo


  • Convegno ISTAT sullla povertà assoluta: metodologia e misura del fenomeno. Diretta streaming
  • Meteo. Le previsioni meteorologiche di oggi 25 aprile
  • Via Crucis per pace in Ucraina. Polemiche per la scelta di Papa Francesco
  • Agricoltura. Perché la guerra in Ucraina ha gravi conseguenze sulla produzione agricola mondiale
  • Venezia. Ad "Homo Faber" in mostra i mestieri e le creazioni dell'artigianato
  • Verona. Si conclude "Vinitaly", tornata in presenza: numeri da record per il vino italiano
  • Giornata internazionale dei Baci
  • Dove si butta? Dallo scontrino al cartone della pizza: 5 errori da evitare
  • Napoli. Cosa resta del Parco dello sport di Bagnoli costato 37 milioni: rovi, ruderi e rifiuti
  • Sorpresa amara, le uova di cioccolato Kinder ritirate in Europa. Salvo il mercato italiano
  • Guerra in Ucraina. Da Kiev a Roma: la storia di Alisa, talento della danza classica
  • Internet. Cos'è un attacco informatico?
  • Come spiegare la guerra ai bambini
  • Ucraina. Nuova condanna del Papa della guerra 'bestiale e sacrilega'
  • La primavera è la stagione più felice: è scientificamente provato
  • Guerra in Ucraina. Bambini ucraini accolti a scuola nel napoletano
  • Roma. Pene ridotte agli assassini del carabiniere Cerciello Rega
  • Roma. Evasione fiscale e riciclaggio: confiscati 120 immobili a un imprenditore della logistica
  • Guerra in Ucraina. Gran parte dei leader dell'Unione europea hanno incontrato Zelensky
  • Bologna. Poliziotto salva un uomo che rischia di essere travolto dal treno nella Stazione centrale
  • Crisi energetica. Draghi: "Stanziati 16 miliardi e ridotto l'Iva al 5% sul consumo del gas"
  • Jury Chechi contro Kuliak: "La Z sul petto gesto incommentabile. Aiuterò le persone a lasciare l'Ucraina"
  • 8 marzo Giornata Internazionale della donna
  • Bellezza. I miti sulla doppia detersione a cui smettere di credere