Napoli. Spaccio di droga dinanzi ad una chiesa scoperto a Marano dai Carabinieri

Droga venduta di fronte a una chiesa e in un'enoteca. E' quanto hanno scoperto i Carabinieri del comando provinciale di Napoli che hanno chiuso due piazze di spaccio ed arrestato 5 persone.

I Carabinieri hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare, di cui 4 in carcere e 1 agli arresti domiciliari, emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, nei confronti di altrettante persone ritenute gravemente indiziati di associazione finalizzata al traffico illecito, spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti.

L'indagine - condotta dai militari della compagnia di Marano di Napoli e coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli - ha permesso di ricostruire un'organizzazione criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti, operante a Marano di Napoli e Calvizzano. Lo spaccio della droga veniva realizzato seguendo prevalentemente due canali.

La vendita "statica" avveniva all'interno di due "piazze di spaccio" esistenti a Marano di Napoli di fronte la Chiesa di San Ludovico D'Angiò e in un'enoteca gestita da uno degli arrestati, luoghi di ritrovo frequentati per lo più da giovani. Lo spaccio avveniva anche grazie all'aiuto di alcuni fiancheggiatori, che avevano il compito di avvisare i pusher in caso di controlli da parte delle forze di polizia. La vendita 'dinamica', invece, avveniva mediante appuntamenti concordati a mezzo telefono tra spacciatore e acquirente, rendendo difficile e imprevedibile l'individuazione del luogo dell'incontro da parte delle forze dell'ordine.


12:8:24 4706 stampa questo articolo


  • Tokyo 2020 si avvicina: i timori Covid e l'attesa delle gare nell'intervista con Navarria
  • Il monito di De Luca: "O ci vacciniamo o sarà nuovo lockdown"
  • Covid-19. L'Europa vara il coordinamento tra Stati contro la variante Delta
  • M5S: sembra chiudersi con la separazione la lunga crisi per la leadership
  • G20 a Matera: in agenda le crisi globali, dal clima alla pandemia
  • Green pass europeo al via dal 1° luglio
  • Covid: l'Europa riapre, tra gioia, entusiasmo e qualche timore
  • Via libera del Parlamento europeo al Green Pass. Viaggi sicuri dal primo luglio
  • Emergenza COVID. A Firenze, le prime vaccinazioni monodose in farmacia
  • Secondo l'OCSE la malattia mentale colpisce milioni di persone con costi sociali elevati
  • Turismo. L'Europa riparte, tutte le regole Paese per Paese
  • Viaggi.In arrivo un Codice per i diritti del turista
  • Venezia. Nella laguna tornano le navi da crociera, gli ambientalisti protestano
  • Surf. Il campione italiano di sup: "Qui il futuro dello sport è in mare"
  • Incertezze al meeting dell'Organizzazione Mondiale del Turismo: boom a luglio o a settembre?
  • Malware: l'Italia è tra i Paesi più colpiti
  • Turismo: sempre più diffuse le app per prenotare i servizi in spiaggia
  • Campagna vaccinazione. In Europa è l'ora degli adolescenti. OMS: "I paesi poveri sono la priorità"
  • Viaggi. Al via Sun Trip Europe, un "solare" viaggio in bici
  • Tragedia Mottarone. Freni bloccati da anni: le prove in alcune foto del 2014
  • Torna libero Giovanni Brusca, il killer che premette il pulsante della strage di Capaci ed uccise Falcone
  • Ecologia. Il Vjosa, ultimo grande fiume selvaggio d'Europa. Un paradiso minacciato dalle dighe
  • Ciclismo. Egan Bernal conquista anche il Giro d'Italia. Ultima tappa a Filippo Ganna
  • Spazio. Samantha Cristoforetti sarà la prima donna europea al comando della ISS