Nuovo Piano della Sanità: tagli al Rummo e al Fatebenefratelli

10:59:19 6457 stampa questo articolo

La proposta di riorganizzazione della rete ospedaliera e territoriale presentata da Giuseppe Zuccatelli, subcommissario alla Sanità del governo Berlusconi, prevede la diminuzione totale di 1.100 posti letto. Il Sannio ne perderà 139, di cui 97 pubblici e 42 privati. In particolare, se il piano entrerà in vigore, l'ospedale Fatebenefratelli, in Viale Principe di Napoli a Benevento, registrerà il taglio più consistente: 69 posti letto. I reparti di chirurgia generale, medicina generale, ortopedia e traumatologia, ostetricia e ginecologia perderanno ognuno 14 letti. Prevista una diminuzione di 4 letti ciascuno per cardiologia, neonatologia e terapia intensiva neonatale. Un posto in meno per Urologia. In totale i posti letto saranno 205 a fronte dei 274 attuali.

Lieve il taglio che subirà, invece, l’ospedale ‘Rummo’, una decina di posti in meno. La misura più drastica è la scomparsa dei dieci posti letto del reparto di Reumatologia. Anche quelli di neonatologia e terapia intensiva neonatale passeranno rispettivamente da 12 a 6 e da 5 a 4 letti. 5 posti in meno anche nel reparto di odontoiatria, ma ne sono previsti 10 per la chirurgia maxillofacciale. Dei 28 posti dell’unità coronarica ne restano 6, mentre il reparto di cardiologia acquista 20 posti. Presso l’azienda ospedaliera Rummo è prevista, inoltre, l’attivazione di un trauma center a servizio dell’ambito territoriale della provincia di Avellino e Benevento.

Il piano è stato presentato da Giuseppe Zuccatelli, subcommissario alla Sanità del governo Berlusconi, a Stefano Caldoro, neopresidente della Regione Campania eletto nel centrodestra. Quest’ultimo, ora, dovrà inviarlo al Governo, ma potrà decidere di modificarlo.
Fonte: Il Mattino
Notizie correlate
Sanità, il nuovo Piano: stop a nosocomi con meno di 100 posti. Cerreto ospedale di comunità



Articolo di / Commenti