Occupazione abusiva dell'alveo del Tusciano: 90 indagati e sequestri per 43milioni- FOTO

11:18:28 3433 stampa questo articolo
Abusivismo lungo il TuscianoAbusivismo lungo il Tusciano

90 persone indagate e 71 decreti di sequestro preventivo emessi dal Tribunale di Salerno per abusiva occupazione di area demaniale.

Il 25 luglio scorso, il personale della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Salerno, ha completato un'attività investigativa, durata alcuni mesi, che ha comportato l'esecuzione di 71 decreti di sequestro preventivo emessi dal GIP del Tribunale di Salerno su richiesta della locale Procura della Repubblica, in relazione alla abusiva occupazione dell'area demaniale fluviale situata lungo l'alveo del fiume Tusciano, su territorio ricompreso tra i comuni di Acerno, Montecorvivo Rovella, Olevano sul Tusciano e Battipaglia.

In particolare, allo stato, complessivamente risultano indagati 90 soggetti, sottoposti a sequestro circa 255.000 mq. di insediamenti definiti “abusivi”. Gli inquirenti hanno poi individuato e sequestrato “6 discariche abusive, nel cui ambito sono stati smaltiti oltre 1.000 tonnellate di rifiuti”.

Il valore dei beni posti sotto sequestro hanno spiegato dalla Procura: “è di poco superiore ai 43.000.000,00 di euro mentre il valore del danno erariale stimato, pari al mancato canone concessorio, è superiore ad euro 2.500.000,00”.

“L'attività di indagine – ha riferito il procuratore Corrado Lembo in una nota – si inserisce in un contesto investigativo più ampio e pregnante avente come finalità la tutela ambientale del territorio, che costituisce una delle priorità della Procura della Repubblica di Salerno. E' da segnalare altresì la collaborazione del Genio Civile di Salerno, ente competente sul demanio idrico fluviale, che ha fornito un preciso schema delle concessioni in atto, consentendo di individuate le occupazioni abusive destinazione, nella maggior parte dei casi, ad attività agricole ed altri casi ad attività recettive quali aree pic nic”.



Articolo di Salerno / Commenti