Omicidio Cerciello Rega: ergastolo ai due ragazzi statunitensi

La Corte d'Assise di Roma accoglie le richieste della Procura della Repubblica.

Si è concluso il processo per l'omicidio del vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega. Ergastolo per Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth, i due giovani americani coinvolti nella vicenda. Dopo circa 13 ore di camera di consiglio la presidente della Corte d'Assise Marina Finiti ha dato lettura al dispositivo. Piegato dalle lacrime Elder, l'autore materiale dell'omicidio, apparentemente imperturbabile invece Natale Hjorth.

La vedova di Mario Cerciello Rega, Rosa Maria Esilio, si è lasciata andare a un lungo pianto liberatorio circondata dai familiari del carabiniere e dai suoi legali.

Omicidio Cerciello, le lacrime della vedova: "La sentenza non mi restituisce Mario"

"Questa sentenza è il frutto di un lungo e doloroso processo che non ci ridarà la nostra vita insieme". Così Rosa Maria Esilio, la vedova del vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega, al termine del processo che ha visto condannare all'ergastolo i due giovani americani Finnegan Lee Elder e Gabriel Natale Hjorth.

"Oggi è stata messa la prima pietra per una giustizia nuova. L'integrità di Mario è stata dimostrata dopo tante insinuazioni - ha aggiunto tra le lacrime -. Vorrei solo tornare e trovarlo a casa. Un marito e un uomo meraviglioso, un servitore dello stato che merita rispetto e onore che lui stesso ha dimostrato da martire". .

Video di Francesco Giovannetti


14:48:50 3505 stampa questo articolo


  • Covid e mercato del lavoro: nel 2022 si perderanno 52 milioni di posti
  • Anna Frank: 78 anni dopo, scoperto il nome della persona che la tradì
  • Omaggio del Parlamento europeo al suo presidente David Sassoli
  • Pizza: 5 consigli per ottenere a casa un risultato perfetto
  • Giornata mondiale della pizza. Come riconoscere la vera "napoletana"
  • Ira no vax in Italia e in Europa. Ecco dove sabato si è manifestato contro il vaccino
  • Napoli. Un grand canyon di tufo: degrado e abbandono nell'Albergo dei poveri
  • Palermo. Arrestata infermiera: simulava la vaccinazione senza praticarla in cambio di soldi
  • Napoli. Flop protesta: i No vax non riempiono la piazza
  • Covid: nuove restrizioni in Italia. In Francia superati i 90mila contagi
  • Perugia. In macchina per i tamponi: impressionanti le immagini dal drone delle lunghissime file al drive in
  • Covid. Nuovo decreto del Governo: mascherine all'aperto e Super Green Pass per bar e palestre
  • Napoli. "Da docente e da mamma sono contenta dei vaccini in classe"
  • Omicron. Allarme del Centro europeo prevenzione malattie: "La vaccinazione non basta"
  • Le tradizioni di Babbo Natale nei vari paesi del mondo
  • Napoli. A Pompei i robot restauratori del futuro (prossimo)
  • Covid. UE: "Sì al contrasto, ma non si ostacoli la circolazione tra gli stati membri"
  • Napoli. Le lezioni di napoletano di Siani a Diletta Leotta
  • Italia in sciopero contro le scelte di Draghi
  • Nanni Moretti a Napoli per i 30 anni di un cinema di Bagnoli: "Berlusconi al Quirinale, scherziamo?"
  • DOC. Il viaggio del Milite ignoto nei filmati del 1921
  • Tumore al colon. Prevenzione: niente fumo e alcol, più cibi sani e movimento
  • MPS: UniCredit si sfila, il MEF studia soluzioni alternative
  • Maltempo. Sicilia: frane sui binari, danni e allagamenti a Scordia