Operazione Alto Impatto. Furti, truffe ed ingiurie al Presidente della Repubblica: 10 denunce nella Valfortore

11:21:20 2379 stampa questo articolo

Continua a portare risultati sia sul fronte della prevenzione che su quello della repressione l'Operazione Alto Impatto: 10 le persone denunciate dai Carabinieri nella Valfortore a seguito dei controlli effettuati questo fine settimana.

Circello. I Carabinieri della Stazione di Colle Sannita,  a seguito di una perquisizione domiciliare eseguita a Circello, hanno trovato due vasi in rame che erano stati asportati alcuni giorni prima da un’area di servizio della provincia di Arezzo, pertanto il proprietario dell’abitazione, R.G. 46enne del posto, è stato denunciato per furto.

Sempre a Circello i militari hanno denunciato un altro 46enne del luogo, P.M., per offesa all’onore ed al prestigio del Presidente della Repubblica perchè resosi responabile della pubblicazione sul proprio profilo Facebook di post ingiuriosi nei confronti del Presidente.

Denunciato infine per ricettazione, sempre dai militari di Colle Sannita, una 25enne di Roma,  M.C.R.,  poiché, in possesso di un assegno intestato ad un’altra persona, ha tentato di incassarlo.

Montefalcone di Valfortore. I carabinieri di Montefalcone hanno denunciato S.G., 50enne originario di Foggia, per truffa e uso di atto falso. L'uomo ha acquistato un trattore a seguito di trattative online dopo le trattative on-line, cercando di pagarlo con un assegno di 8 mila euro, risultato falso.

Analogamente a Baselice, i Carabinieri del luogo hanno denunciato M.M. un 34 enne della provincia di Cosenza, poichè attraverso un sito internet si era fatto accreditare la somma di 290 euro senza poi corrispondere il bene pattuito per la compravendita, truffando un cittadino del posto.

A Baselice e a San Giorgio la Molara i militari delle rispettive Stazioni hanno denunciato T.D. di 60 anni e F.F. di 47anni per furto di energia elettrica, entrambi si sono allacciati direttamente alla rete elettrica by-passando il contatore.

A San Giorgio la Molara nel controllo di una macelleria i Carabinieri della locale Stazione con quelli della Forestale hanno segnalato il titolare per aveva posto in vendita 20 kg di prodotti alimentari privi di etichetta e di tracciabilità. La merce è stata sequestrata;

A Castelfranco in Miscano, i militari del luogo, dopo gli accertamenti del caso, hanno denunciato B.M.J.L. un cittadina 24enne di origini peruviane, residente a Torino, per l’incasso fraudolento di un assegno intestato ad un’altra persona. Mentre gli stessi carabinieri hanno deferito D’A.P. un 58enne di Ginestra degli Schiavoni ritenuto responsabile di minaccia nei confronti di una donna 30enne dello stesso centro ed hanno denunciato T.A. 51enne per percosse e lesioni nei confronti della propria moglie di 48anni che per ragioni di sicurezza è stata allontanata dal coniuge.

Infine a Baselice i militari locale stazione, hanno segnalato per il Foglio di Via Obbligatorio un noto pregiudicato della provincia di Siracusa che in compagnia di un’altra persona a bordo di un’autovettura Fiat Punto si aggirava nei pressi di obiettivi sensibili di quel centro senza saper giustificare loro presenza sul luogo. 



Articolo di Cronaca / Commenti