Palazzo Mosti, primo Consiglio senza Nardone. De Nigris: 'Qui non ha trovato ascolto'

11:35:18 4243 stampa questo articolo

Consiglio comunale domani a Palazzo Mosti, il primo senza il dimissionario Carmine Nardone, il candidato sindaco del PIT che unì intorno a sé le diverse anime che si contrapponevano al predominio del Partito Democratico a Benevento. Era il 2011. In molti misero da parte antichi dissapori per sostenere l’ex presidente della Provincia, uomo dai saldi principi di sinistra. Le cose non andarono per il meglio e Fausto Pepe tornò alla guida del comune. Il PIT cominciò a sgretolarsi, fino alla caduta finale che porta la data delle dimissioni di Carmine Nardone da consigliere comunale.
Con lui, per la lista Sud Innovazione e Legalità, Gino de Nigris: “Da Carmine Nardone – commenta oggi al Quaderno.it – ho appreso molto. Mi auguro che tutto ciò possa metterlo a disposizione e veicolarlo nel mio impegno. Le idde vincenti, per essere tali, vanno sempre sostenute. Tuttavia – ammette De Nigris – appare difficile, almeno all’interno del Comune, immaginare di realizzarle senza chi le ha pensate ed elaborate”. Del PIT, dice che era un’intuizione che è stata adottata anche a livello nazionale. D’altronde, che cosa sono le larghe intese se non un patto nazionale che prescinde da logiche partitiche ed ideologiche?”. Con le dimissioni di Nardone, secondo de Nigris, “Perdiamo di sicuro un importante punto di riferimento, autorevole, istituzionale. E’ probabile che chi ci ha votato possa essere deluso da questa decisione, ma Nardone ha fatto capire che la forte vocazione per il territorio non riesce a portarla avanti all’interno di un’assemblea elettiva. Insomma, ha preso atto di non riuscire a veicolare le sue idee”. Colpa forse della stessa opposizione? Per il superstite di SIL non è così: “Ci siamo riuniti spesso, abbiamo assunto decisioni, siamo stati sempre presenti in Consiglio, lo abbiamo sempre sostenuto. Non è addebitabile all’opposizione una decisione di questo tipo. Piuttosto, non ha trovato ascolto nella maggioranza”. Per De Nigris: “Viene meno l’aspetto per il quale mi sono candidato, ma non mi dimetto anche io. Bisogna pensare a diverse altre possibilità di interazione e rinnovare e rivedere l’impegno e contributo che posso dare, ma Sud Innovazione e Legalità era Nardone”.
Ora al suo posto arriverà a Palazzo Mosti Franco Pocino, socialista. Per ora, siederà tra i banchi dell’opposizione.
Laura De Figlio

commenti presenti 4 » LEGGI


Articolo di Comune di Benevento / Commenti