Pallamano, Serie A2. Arriva la prima vittoria per la "Valentino Ferrara"

12:13:58 1148 stampa questo articolo
Scuola Pallamano Valentino FerraraScuola Pallamano Valentino Ferrara

Mr Eros Oriani ha potuto avere a disposizione alcuni dei suoi giovani “più anziani”, assenti a Cataniache presso la struttura di Montefusco hanno regalato i primi punti stagionali.

Dall’esilio di Montefusco, dove hanno trovato ospitalità i giovanissimi atleti della Scuola Pallamano “Valentino Ferrara” per disputare le gare interne del campionato di serie A2 maschile, giunge una bella e sofferta vittoria contro la formazione del Lanzara,

La gara d’esordio casalingo ha visto i sanniti prendere confidenza con un campo del tutto nuovo anche per loro e dall’iniziale svantaggio giungeva immediatamente la reazione che a metà della prima frazione di gioco vedeva capitan Matteo Ievolella e compagni condurre per 9 reti a 5, non sfruttando alcune pregevoli parate di Gabriele Randes che prontamente lanciava in controfuga i propri compagni.

L’ottimo inizio dei gialloverdi proseguiva fino al 20’ minuto ancora in vantaggio per 11 a 7, catalizzando l’attenzione sulle prestazioni dei più giovani che si facevano trovare sempre pronti, benché visibilmente emozionati alla loro prima uscita casalinga in A2 di fronte al numeroso pubblico che gremiva la tribuna del Palasport di Montefusco. Ottime le prestazioni di Lorenzo Durante, Emilio Cenicola e Fiore Fiorenzo nei minuti in cui hanno sostituito i compagni più esperti e conferme importanti sono giunte da Adelin Nasui, Luca Ciullo e Domenico Oropallo, costantemente protagonisti della gara come già avvenuto a Catania, segno che l’impegno costante ed i sacrifici alla fine sono sempre ripagati. Al 25’ minuto piccolo break degli ospiti che sfruttavano il calo di concentrazione dei padroni di casa, riportando in parità la gara, 11 ad 11. Immediata giungeva la reazione dei sanniti con le doppiette di Omar Tretola e dell’ottimo Domenico Oropallo che chiudevano il primo tempo portando il vantaggio gialloverde nuovamente a 4 reti, con il punteggio di 15 a 11.

Inizio ripresa al rallentatore per i sanniti, con gli ospiti che sfruttavano le occasioni concesse da banali errori in attacco, concedendo rapide ripartenze, che riportavano in equilibrio la gara, tanto che dopo 10’ minuti il punteggio, pur vedendo ancora i gialloverdi in vantaggio per 16 a 15, palesava visibilmente il momento di difficoltà’ dei padroni di casa, tenuto solo grazie alle ottime parate di un ispirato Gabriele Randes. L’evidente affanno dovuto alla mancanza di continuità negli allenamenti, da imputare ovviamente all’assenza di una struttura disponibile, una problematica che non tarda a mostrare i propri effetti. L’evidente calo gialloverde produce l’immediato ritorno degli ospiti che mettono a segno un mini break di 3 reti a zero, passando anche a condurre per 18 a 16 e sfruttando al meglio l’esclusione temporanea di Giuseppe Mancini. Con il rientro in campo del più piccolo dei fratelli Mancini, classe ‘99, rigenerato dalla pausa forzata, unitamente al fratello Antonio, classe ‘97, si ribalta nuovamente la gara ed i gialloverdi con le loro reti ed un ritrovato Matteo Ievolella, classe ’99, si riportano immediatamente in vantaggio, consolidando il tutto anche con un’ottima prestazione difensiva che ha potuto contare in questa gara anche sull’esperienza di Mario D’Addona, che benché classe ‘98, quindi a dir poco giovane, resta uno degli elementi più anziani di una squadra che grazie al sostegno e all’impegno di tutte le sue componenti è riuscita, prima nell’impresa di poterla giocare e poi, per la gioia di tutti, anche a vincerla, con il punteggio che al suono della sirena recitava 26 a 24 per i sanniti. Qualche lacrima di gioia anche per i genitori presenti e tanti applausi per tutti gli atleti, per una gara che sicuramente ha regalato forti emozioni sia a i giovani in campo che ai loro sostenitori sugli spalti.

Il tabellino finale vede: Giuseppe Mancini con 6 reti, Domenico Oropallo con 5 reti, Matteo Ievolella ed Antonio Mancini con 4 reti, Tretola Omar con 3 reti, Luca Luciani con 2 reti, Luca Ciullo e Mario D’Addona con una 1 rete ciascuno. Della gara anche Luca Cavuoto, Emilio Cenicola, Gabriele Randes, Emilio Mignone, Adelin Nasuì, Carmine Castiello, Roberto Gallucci, Lorenzo Durante e Fiore Fiorenzo. Nel roster a disposizione di Mr. Eros Oriani: Virginio Villanova, Mattia Guerrera, Nicola Oropallo, Francesco Ievolella, Guido Luciani, Pellegrino Castiello, Giovanni Garofano, Giovanni Catauro, Lorenzo Iannotti, Vincenzo Di Rubbo, Ettore Canelli, Renato Iannotti, Emanuele Pennucci, Pierluigi Gallucci, Nicolò Landro e Giuseppe Conti.

Al termine della gara tutti i giocatori hanno abbracciato il nuovo mister Eros Oriani il quale, tra mille problematiche, cerca di tenere dritto il timone, dovendo far fare esperienza diretta a tanti piccoli under 15 e 17, sostenuti da altri atleti anche loro molto giovani. Un compito arduo, ma i primi risultati si iniziano ad intravedere, seppur tra le mille avversità quotidiane. Un ringraziamento doveroso e di cuore va ai gestori dell’impianto di Montefusco (AV), che hanno lavorato alacremente per poter permettere alla Scuola Pallamano “Valentino Ferrara” di avere un campo dove poter giocare le proprie gare. Allo stesso modo un particolare e doveroso ringraziamento anche al gestore della struttura di Cerreto Sannita (BN) che ospiterà anch’essa le gare dell’Associazione, a partire dalla squadra femminile che, dopo le esperienze delle passate stagioni in serie A2, riparte dalle più piccole con il campionato under 19-17. Prossimo appuntamento sabato 21 ottobre in trasferta contro l’Atellana, ma prima ci sarà l’impegno nel mondiale della FXC, Fireball Extreme Challenge, dove anche l’Associazione “Valentino Ferrara” rappresenterà l’Italia nella competizione internazionale



Articolo di Pallamano / Commenti