Paolo Cognetti si aggiudica il Premio Strega e il Premio Strega Giovani

10:38:3 4934 stampa questo articolo
Paolo Cognetti, vincitore premio Strega 2017 (foto luxgallery.it)Paolo Cognetti, vincitore premio Strega 2017 (foto luxgallery.it)

Il ninfeo del museo etrusco di Villa Giulia, dopo un anno, è tornato ad ospitare, nella serata dello scorso 6 luglio, la serata finale del Premio Strega, giunto alla 71ª edizione, curato dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, da “Strega Alberti Benevento” in collaborazione con la Camera di Commercio di Roma, BPER Banca e Toyota Motor Italia.

Sulla storica lavagna i nomi dei cinque finalisti: Paolo Cognetti con Le otto montagne (Einaudi), Teresa Ciabatti con La più amata (Mondadori), Wanda Marasco con La compagnia delle anime finte (Neri Pozza), Matteo Nucci con È giusto obbedire alla notte (Ponte alle Grazie) e Alberto Rollo con Un’educazione milanese (Manni).

A votare 545 persone sulle 660 aventi diritto (400 Amici della domenica, 200 intellettuali italiani e non, 40 lettori forti, 20 voti collettivi). Vincitore, per la prima volta sia del Premio Strega e del Premio Strega Giovani, Paolo Cognetti, con uno scarto di 89 voti sulla seconda classificata Teresa Ciabatti. Inoltre, nel corso della serata, si è svolta la premiazione dei giovani autori dei tre migliori racconti sul tema “Uomo Macchina Ambiente” selezionati per il Premio “Scriviamoci”, promosso dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dal Centro per il Libro e la Lettura, dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci e da Toyota Motor Italia, in collaborazione con il MIUR e la Farnesina, che ha coinvolto studenti degli istituti superiori di tutta Italia.

Sul podio, seconda classificata, Sabina Carrozzini del Liceo Classico “Pietro Giannone” di Benevento, premiata da Romano Montroni, Presidente del Centro per il Libro e la Lettura, con una targa ricordo. All’autrice è stata riservata altresì la partecipazione ad un importante festival letterario italiano per due persone ed uno stage di due giorni presso la scuola di scrittura Molly Bloom a Roma. A sostenere Sabina, oltre ai suoi genitori, la Dirigente del Liceo, Norma Fortuna Pedicini, le professoresse Linda Mercuro e Paola Maglione, i giovani lettori Gaia Iannace, Giovanna Corbo, Sergio Andrea Rotondi e Giulia Carrozzini, l’Amica della domenica Maria Cristina Donnarumma, il Preside Giuseppe Russo per la Dante Alighieri, il Presidente del Gruppo Giovanile del Comitato di Benevento della Società “Dante Alighieri” Vincenzo Migliore, presenti all’evento.



Articolo di Letteratura / Commenti