Peppe Porcaro funzionario della Provincia racconta l'avventura cinese del vino sannita. Il primo giorno

9:48:23 5038 stampa questo articolo

Peppe Porcaro, funzionario della Provincia di Benevento e, soprattutto nel caso nostro, quadernista della prima ora, è volato in Cina con una delegazione di esponenti istituzionali e imprenditoriali sanniti. Dall'Oriente aggiornerà i lettori del quaderno.it sull'esito del viaggio. Di seguito il primissimo resoconto.

"Parte oggi da Fiumicino una spedizione sannita alla conquista della Cina. Quella del Progetto Vi.Sa.S (Il Vino Sannita in vetrina a Shanghay) è’ una missione tutta pacifica che per 7 giorni avrà il compito di far conoscere al più dinamico tra i mercati asiatici alcune delle tipologie di vini del Sannio Benevento. Le tipologie interessate sono 23. Il progetto è stato reso possibile nell’ambito del Bando emesso dalla Regione Campania per la “Promozione del vino sui mercati dei paesi terzi”. La titolarità dell’iniziativa è in capo alla Confagricoltura di Benevento, guidata da Andrea Postiglione Coppola che ha fortemente voluto e creduto nell'iniziativa. Ci si avvale, inoltre, dell’Intecooper (Associazione internazionale per lo sviluppo Est-Ovest) quale soggetto attuatore.

La chiave di volta utilizzata è una strutturata azione di co-marketing. In pratica si intende costruire un solido contatto commerciale con questa terra così popolata (il 20% della popolazione mondiale risiede in Cina!) che pur tra mille contraddizioni da pochi anni si è affacciata oltre confine invadendo i mercati internazionali con proprie esportazioni non sempre ad alto valore aggiunto. Pochi, però, riflettono su come la stessa Cina abbia, sempre più, importato prodotti di qualità dai Paesi europei.

In terra di Cina gli operatori sanniti incontreranno buyer, importatori, rivenditori e stampa specializzata. Sono previsti un workshop di presentazione dei vini del Sannio il 17 gennaio a Shanghay, con intereventi, tra gli altri, del console italiano Francesco Varriale, del direttore dell’ICE Shanghay Maurizo Forte e del Presidente della Camera di Commercio italiana in Cina, Franco Cutrupia. Per la delegazione sannita previsti gli interventi di Manfredi Pascarella, direttore Confagricoltura, e del sommelier Nicola Matarazzo che presenterà una degustazione guidata dei nostri vini.

Successivamente, trasferimento a Suhzou per visita e incontri con operatori commerciali locali presso il centro espositivo dei vini sanniti realizzato in questa cittadina. Un importante appuntamento, molto atteso dagli ospiti cinesi, si terrà invece il 19 nella città interna di Chongqing . Qui i vini sanniti la faranno ancora da padrone con una presentazione del progetto Vi.Sa.S in un noto ristorante. I giorni successivi saranno dedicati ad incontri con singoli operatori commerciali per finire il 21 con un incontro ufficiale con la delegazione italiana dell’ICE , che si occupa di tutti gli aspetti legati al commercio di prodotti italiani all’estero.

Alla conquista della Cina sono partiti da Benevento in 11: Pietro Milano per Vigne sannite; Domizio Pigna per la Guardiense; Paola Mustilli per le omonime cantine; Alfredo Di Leone per la vinicola del Titerno; Nicola de Girolamo e Giacomo Papa per la Cantina del Taburno; Nicola Matarazzo e Manfredi Pascarella per la Confagricoltura; Silvana Fico e Ida Savoia per Intercooper, chi vi scrive per la Provincia di Benevento, assessorato Politiche Agricole.
In vino veritas, si dice da noi. Proveremo a spiegarlo anche agli amici cinesi. Poi proveremo a parlare la stessa lingua.
Peppe Porcaro



Articolo di / Commenti