Per ‘Ri-creare Guardia’ la personale del fotoreporter napoletano Guido Giannini

17:17:8 2772 stampa questo articolo
Guardia SanframondiGuardia Sanframondi

Per gli amanti della fotografia, domenica 6 luglio alle 18 presso la Sala Monte dei Pegni di Guardia Sanframondi si inaugurerà la personale di Guido Giannini ‘Storie scritte sui muri’. La mostra, nell'ambito della prima edizione della manifestazione ‘Ri-creare Guardia’, è curata dall'architetta Roberta De Santis e si propone di indagare sugli aspetti della trasformazione urbana dagli anni '70 ad oggi. Venticinque fotografie stampate in cibachrome ci consentono di indagare un singolare aspetto del lavoro svolto dal fotografo, quando il suo interesse si concentra sul "frammento urbano". Giannini fotografa manifesti murali, scritte, segnali; un insieme di strappi e screpolature, di geometrie che ricordano le opere di Burri, Rotella e Balla. I manifesti fotografati da Giannini rivelano un'altra pelle della città: artificiale, invasiva e più sottile di quella normalmente esplorata. "Scrivono sui muri" in maniera forte, incisiva, e per certi versi tragica le storie dell'uomo e del suo tempo. Guido Giannini, fotoreporter, nato a Napoli nel 1930, inizia la sua attività alla fine degli anni '50 con un'Agfa 6x9 a soffietto regalatagli da uno zio americano. A partire dagli anni '60 collabora con numerose testate giornalistiche, tra cui Il Mondo di Pannunzio, e tiene diverse mostre a Napoli, Roma, Milano, Palermo.



Articolo di Arti Figurative / Commenti