Pietrelcina, dal 30 luglio al 3 agosto ecco Jazz sotto le stelle

15:26:58 3207 stampa questo articolo
Pietrelcina Pietrelcina

Il sindaco Masone: "da 13 anni Pietrelcina è diventata una vetrina del grande jazz internazionale".

Si svolgerà dal 30 luglio al 3 agosto a Pietrelcina la 13ma edizione di Jazz sotto le stelle Pietrelcina festival organizzato dal Comune e la Pro Loco in collaborazione con Fondazione Ampioraggio, l’Associazione Il Giardino dei Sogni ela direzione artistica di Giovanni Russo. Cinquant’anni fa se ne andava John Coltrane, uno dei padri del jazz moderno. La sua eredità umana ed artistica è tale che è impossibile documentarla in modo esauriente. Nella sua arte c’è però un aspetto che merita di essere approfondito perché di grande attualità. Nel 1965 pubblicò il disco A love supreme, certamente il suo testamento, la cui musica suscita nell’ascoltatore sentimenti ed emozioni profonde in quanto va oltre le note grazie alla mirabile sintonia tra testa ed anima. Oltre lenote,appunto, è il tema dell’edizione 2017 di Jsspf, affrontare il quale a Pietrelcina, culla della spiritualità, costituisce una sfida impegnativa ed affascinante al tempo stesso, indipendentemente dal proprio rapporto con la fede.

Gli artisti invitati non sono affatto emuli di Coltrane ma come lui hanno la capacità di mettere la propria arte sopraffina al servizio di un narrazione musicale appassionata, intensa, unica nei confronti della quale è impossibile restare indifferenti.

“Anche nel 2017 Jsspf – spiega Giovanni Russo - si conferma come uno degli eventi più importanti nel circuito jazz in Campania grazie alla qualità dei progetti artistici proposti peraltro gratuitamente. Inoltre quest’anno a Pietrelcina il jazz si coniuga con l’innovazione dimostrando come anche al sud sia possibile puntare sull’eccellenza”.

La 13ᵃ edizione, in occasione della quale il festival ha assunto una nuova identità, inizia alla grande.Il 30 luglio alle ore 22,00 presso il Parco Colesantiha luogo il concerto di due straordinari artisti, Paolo Fresu e Uri Caine e il loro nuovo progetto TwoMinuettos. Il trombettista ed il pianista sono da molti anni ormai due tra le più autorevoli personalità del jazz mondiale per cui la loro presenza a Jsspfè motivo di grande orgoglio per Pietrelcina. Durante il concerto lo Chef Emilio Pompeo, ispirato dalla musica del celebre duo, preparerà alcune prelibatezze che saranno da lui declamate al pubblico al termine del concerto e quindi degustate. Insomma, una serata che esalterà i 5 sensi.

Nella stessa serata a partire dalle ore 21,00 è possibile visitare Somewhere over the raimbow, mostra di pittura di Lucido Gubitosi. Si prosegue il 31 luglio alle ore 22,00 presso la Piazzetta del Pozzo di S. Pio al Pantaniello con Twofor Stevie, il progetto con il quale due artisti eccezionalicome Dado Moroni al pianoforte e Max Ionata al sax tenore rileggono la musica del grande Stevie Wonder. Un altro grande concerto è in programma l’1 agosto alle ore 22,00 presso il piazzale antistante la Chiesa dei Frati Cappuccini dove un fuoriclasse come Stefano Di Battista al sax soprano &contralto incontra il DEA Trio, ovvero i giovani e talentuosi Andrea Rea al pianoforte, Daniele Sorrentino al contrabbasso ed Elio Coppola alla batteria.

Il 2 agosto alle ore 22,00 presso la Cavea del Parco Colesanti la fantastica pianista Armanda Desidery propone il suo ultimo progetto La stanza dei colori insieme ai bravissimi Guido Russo al basso elettrico e Marco Fazzari alla batteria.

Il festival si conclude il 3agosto presso Largo Giovanni d’Aquino dovel’Associazione Il Giardino dei Sogni, organizza alle ore 21,00 un apericena a pagamento il cui incassosarà devoluto per la realizzazione di interventi nel sociale. Alle ore 22,00, con ingresso libero, si esibisce il duo A Bassa Voce, composto da Claudia Valtinoni alla voce e Toni Moretti al basso elettrico e loop station, accompagnato da un prestigioso String Quartet composto da alcuni dei migliori musicisti delle orchestre da camere venete.

Tutti i concerti sono gratuiti e come sempre le foto live sono a cura di Angelo Masone. Oltre al festival jazz, dal 31 luglio al 3 agosto si svolgerà Jazz’Inn, evento promosso dalla Fondazione Ampioraggio e dedicato all’innovazione e alle start-up. Su tali temi si confronteranno durante la mattina e il pomeriggio, in un contesto informale, imprese, università (tra le quali UniSannio),centri di ricerca,banche, liberi professionisti, media,dirigenti e amministratori della P.A. (tra i quali ha già assicurato la presenza Flavia Marzano, Assessore di Roma Semplice presso il Comune di Roma). Per l’intero mese di agosto, per la prima volta nel mezzogiorno, Pietrelcina diventerà una Demo Smart City.

“Pietrelcina, da sempre culla della spiritualità – dichiara Domenico Masone, sindaco di Pietrelcina – da 13 anni è diventata una vetrina del grande jazz internazionale. Da quest’anno diventa anche una piccola Davos dove, grazie al confrontotra imprese, banche ed Amministratori, si proverà ad immaginare nuovi percorsi per uno sviluppo sociale ed economico dell’Italia”.



Articolo di Musica / Commenti