Politica. Meloni chiude Atreju: "Difendiamo le famiglie"

10:8:38 2781 stampa questo articolo
Giorgia Meloni (Foto della Presidenza del Consiglio dei Ministri - licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT)Giorgia Meloni (Foto della Presidenza del Consiglio dei Ministri - licenza CC-BY-NC-SA 3.0 IT)

La premier italiana rivendica il lavoro svolto dal governo nel primo anno dalle elezioni. Sul palco a Roma salgono anche i vicepremier Salvini e Tajani, e il leader di Vox Abascal

Roma - Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia e premier italiana, ha chiuso la tre giorni di Atreju, la manifestazione politica giovanile della destra italiana.

Nel suo intervento, Meloni ha rivendicato il lavoro svolto dal suo governo nel primo anno dalle elezioni. "Abbiamo lavorato per difendere la famiglia, la sicurezza dei cittadini, l'economia e l'identità italiana", ha detto Meloni.

La premier ha poi sottolineato la necessità di continuare a combattere l'immigrazione clandestina e di difendere i confini nazionali. "L'Italia - ha detto Meloni - non può essere un campo profughi".

Sul palco di Atreju sono saliti anche i vicepremier Matteo Salvini e Antonio Tajani, e il leader di Vox Santiago Abascal.

Santiago Abascal è il leader di Vox, un partito politico spagnolo di estrema destra. Nato nel 1976, Abascal è un avvocato e politico. È stato eletto deputato alle Cortes nel 2019 e ha assunto la leadership di Vox nel 2020.

Vox è un partito nazionalista, conservatore e populista. Si oppone all'immigrazione, al femminismo e alla sinistra. Il partito è stato protagonista di una crescita significativa negli ultimi anni, diventando il terzo partito più votato in Spagna alle elezioni del 2019.

Al momento, Vox ha 52 seggi su 350 alle Cortes. Il partito è presente in tutte le regioni spagnole e ha ottenuto buoni risultati anche nelle elezioni locali.



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti