Giubileo De La Salle, Mortaruolo: “Essere Lasalliano, oggi, vuol dire essere aperto al diverso"

13:55:15 717 stampa questo articolo
Erasmo MortaruoloErasmo Mortaruolo

"Dobbiamo fare uno sforzo di sinergia. San Giovanni Battista De La Salle dev'esserci in di esempio".

Lo sostiene il consigliere regionael Mortaruolo in occasione del tricentenario della morte di San Giovanni Battista De La Salle. L'evento, promosso dai Lasalliani in collaborazione con UNUCI e i Maestri del Lavoro, ha visto la presentazione del libro “Opzione La Salle. Ripartiamo dall’Educazione” a cura del professore Fratel Donato Petti.

“Credo che oggi essere Lasalliano – ha detto Mortaruolo – per chi legge la vita con la chiave di lettura dell’integrazione, significa anzitutto essere aperto al diverso, essere accoglienti e a disposizione della propria terra con tutta la formazione, la cultura e il bagaglio di conoscenze acquisiti. Dobbiamo fare uno sforzo di sinergia, tutti insieme. Dobbiamo riappropriarci del nostro ruolo, del ruolo che si deve alla formazione, a questa Istituzione e a quello che ha generato in questi anni.

Dobbiamo riprendenderci la funzione di classe dirigente in un momento in cui ce n'è bisogno. San Giovanni Battista De La Salle, straordinaria figura di educatore, dev'esserci in questo di esempio per avere nelle nostre azioni quotidiane una imperdibile stella polare: la crescita della nostra terra e l'educazione delle giovani generazioni”.
 



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti