Elezioni. Parte da Torrepalazzo il ‘Progetto Torrecuso – Sauchella sindaco’

15:49:39 1445 stampa questo articolo

Parte da Torrepalazzo: "cuore pulsante dell'economia del nostro territorio" il cammino elettorale del candidato sindaco Sauchella

"È verso le contrade che deve essere rivolta la nostra attenzione. Con questo presupposto abbiamo deciso di aprire la nostra sfida elettorale proprio da Torrepalazzo, cuore pulsante dell’economia del nostro territorio"

Saremo domani sera, giovedì 9 maggio 2019, con i residente della contrada, gli amici, gli elettori ed i simpatizzanti del nostro progetto civico presso l’Agriturismo Masseria Frangiosa per un incontro formale ed amicale che prenderà il via alle ore 21. Innanzitutto presenteremo la squadra che mi accompagna in questa sfida. Sono orgoglioso di questa compagine che racchiude al suo interno tutte le rappresentanze torrecusane. A comporla: Erasmo detto Mino Mortaruolo, Pasqualino Colangelo, Gabriella Cutillo, Filippo Gianvito, Lina Iannella, Lina Mazzarelli, Carmine Meola, Andrea Mercurio, Angela Polcino, Michelino Rapuano, Carmine Zotti, Geppino Zotti".

"Successivamente tratteremo, come doveroso, temi cari alla contrada: dalla rete viaria che lascia a desiderare, fino alla palese assenza istituzionale di un ente Comune che ha lasciato le contrade in balia di se stesse. Questo è il momento di dare risposte, e le daremo!
Torrepalazzo è stato da troppo tempo considerato solo un serbatoio elettorale. Invece il suo ruolo è quello di avamposto urbano per Torrecuso. Deve essere la “porta d’ingresso” della nostra cittadina".

"Ambiente, agricoltura e Puc. Questo trinomio non è più scindibile. Il mondo viaggia sui concetti di “sviluppo sostenibile” ed “economia circolare” e Torrecuso deve essere all’avanguardia. Pianificazione degli interventi sul nostro territorio deve premiare un equilibrio che già c’è, ma che deve poter essere rinforzato tra validità agronomica, paesaggistica e valorizzazione delle aree urbane e rurali".

"A brevissimo, finalmente, renderemo operativo il Piano Urbanistico Comunale che è lo strumento con il quale si governa il territorio nella consapevolezza che il nuovo sviluppo urbanistico/rurale detta una visione comprensoriale e non può e non potrà prescindere dalle considerazioni ambientali e dagli indirizzi regionali e provinciali. Il nostro impegno è proprio quello di applicare il Piano Urbanistico Comunale e di compulsare l’intera valle sul progetto comune già premiato con Città Europea del Vino".



Articolo di Dai Comuni / Commenti