Europarlmanento. Le congratulazioni del PD al neo presidente David Sassoli

17:44:33 798 stampa questo articolo
David Sassoli (foto Wikipedia)David Sassoli (foto Wikipedia)

«L’Europa non è un incidente della storia». Le prime inequivoche parole pronunciate da David Sassoli appena eletto Presidente del Parlamento Europeo dalla plenaria di Strasburgo.

L’europarlamentare del nostro partito, candidato dal gruppo dei Socialisti e Democratici, ha prevalso con 345 voti, valore che supera la maggioranza assoluta dei voti validi espressi.  «Cittadine e cittadini dell’Unione europea dobbiamo ricordare che la nostra libertà sarà sempre figlia della giustizia e della solidarietà che sapremo conquistare. Nessuno, però, può accontentarsi di conservare l’esistente. In troppi hanno scommesso sul declino dell’Europa alimentando divisioni e conflitti, invece i cittadini hanno dimostrato di credere in questo progetto, unico in grado di fronteggiare le sfide globali», un passaggio parimenti esplicito del suo discorso.

Tra i primi appelli all’EuroCamera, David ha altresì menzionato l’urgenza di riformare la legislazione in materia d’immigrazione, partendo da una profonda ridiscussione del trattato di Dublino. Da porre subito in agenda anche il cambiamento climatico, la «democratizzazione» delle istituzioni europee e il contrasto ai nazionalismi e ai sovranismi.

Uomo credibile, di considerevole competenza ed esperienza, è stato eletto nella circoscrizione Centro Italia che gli ha tributato 127.905 preferenze. Ha già svolto il ruolo di Vice Presidente del Parlamento e di Presidente dell’Assemblea euro-mediterranea.
Emerge, con l’elezione di David Sassoli, in un quadro politico continentale che resta molto complesso, come la preoccupazione di (quasi) tutti sia la difesa del progetto europeo delle origini, quello illuminato dei padri Fondatori basato su un umanesimo sociale e liberale, contro il riemergere di pulsioni antistoriche e reazionarie di matrice sovranista e neo-nazionalista.

"Giova rimarcare - spiega in una nota il PD sannita - come grazie al Partito Democratico l’Italia non resti del tutto ai margini delle dinamiche e delle scelte europee. Quei margini dove ci ha scientemente relegati il Governo gialloverde che sul tema, a partire dal premier Conte, non ha letteralmente toccato palla.
All’amico David Sassoli, neo presidente del Parlamento Europeo, i sinceri auguri di buon lavoro del Partito Democratico Sannita".



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti