Piano ospedaliero. Mortaruolo: "Sannio manterrà tutti servizi anche Pronto Soccorso"

16:5:8 869 stampa questo articolo
Mortaruolo e De LucaMortaruolo e De Luca

Via libera al costituendo al Polo Oncologico. 

"Il Piano Ospedaliero della Regione Campania approvato dal Ministro per la Salute conferma quanto l'istituzione Polo Oncologico dell'Azienda Ospedaliera San Pio di Benevento e il mantenimento del Pronto Soccorso a Sant'Agata de' Goti fossero per noi una priorità. Lo ha ribadito anche un mese fa il presidente De Luca intervenendo al tavolo nazionale presso il Ministero dell’Economia sugli adempimenti trimestrali della sanità campana. È un segnale di grande attenzione per la nostra provincia di Benevento con una programmazione che tiene conto delle esigenze dei territori e che tutela fino in fondo il diritto alla salute dei nostri concittadini”. Così il consigliere regionale e vicepresidente della Commissione Agricoltura della Campania, on.le Erasmo Mortaruolo.

“Un ringraziamento doveroso – prosegue Mortaruolo – intendo rivolgerlo ai Direttori generali dell'Azienda Ospedaliera San San Pio e dell'Asl di Benevento nonché alla struttura tecnica della Regione Campania, in particolare al Direttore Generale per la Tutela della Salute, che hanno coniugato il complesso scenario ereditato dal passato con la nostra visione di una sanità moderna, efficiente, qualificata e ormai risanata sul piano finanziario. Uno spirito di concretezza a tutela dei diritti dei cittadini delle aree interne creando le condizioni per riaffermare i principi di equità, sostenibilità e trasparenza. L'approvazione da parte del ministero del piano ospedaliero, che mancava da ben dieci anni, significa poter continuare sulla strada delle assunzioni e della stabilizzazione dei precari. Infine un grazie al Presidente De Luca per averci supportato in questa battaglia anche per quanto riguarda l'istituzione del Polo Oncologico: una sfida che tutte le forze politiche avrebbero dovuto sostenere piuttosto che bersagliare con motivazioni dal sapore demagogico e campanilistico. Il nostro obiettivo è stato, sin da subito, quello che la produttività complessiva e la qualità delle prestazioni della nuova Azienda San Pio potessero crescere costantemente e contemporaneamente in modo da consentire più alti livelli assistenziali per una maggiore sostenibilità nel tempo della rete sanitaria provinciale. Una notizia positiva, e da tempo attesa, che mi auguro possa restituire a tutti i cittadini sanniti quella serenità molto spesso minata da tendenziose strumentalizzazioni che fortunatamente non hanno compromesso di centrare questo importante obiettivo”.



Articolo di Istituzioni / Commenti