Pronto soccorso Sant'Agata. Ciambrino (M5S): "De Luca ha realizzato quanto invochiamo da mesi”

18:42:57 1465 stampa questo articolo
Ospedale S. Alfonso Maria de' Liguori (S. Agata dei Goti)Ospedale S. Alfonso Maria de' Liguori (S. Agata dei Goti)

La consigliera regionale: “Costretto a marcia indietro da nostre iniziative e da proteste dei cittadini”.

La consigliera regionale del Movimento 5 Stelle Valeria Ciarambino, intervenendo sulla questione dell'Ospedale di Sant'Agata e facendo riferimento alla recente protesta, dichiara: “Dopo aver fatto bocciare in aula la nostra mozione e dopo aver spento sul nascere ogni nostro atto o iniziativa istituzionale con la quale chiedevamo alla giunta di riprogrammare l’ospedale di Sant'Agata dei Goti come pronto soccorso di base, dopo interrogazioni rimaste senza risposta da oltre 1 anno, e dopo aver puntualmente stigmatizzato le nostre proposte e i nostri appelli affinché non si sguarnisse il territorio sannita di un presidio così importante per garantire il diritto all’assistenza a migliaia di cittadini, oggi De Luca, con un clamoroso passo indietro, ha annunciato che farà esattamente quello che chiedevamo. Dopo aver addirittura minacciato e offeso il nostro ministro, in difficoltà per il nostro fiato sul collo e soprattutto per le proteste di numerosi residenti che vanno avanti da mesi, il governatore pare che intenda rimettere mano alla programmazione per realizzare tutto ciò che, accanto ai cittadini, andiamo invocando da mesi”. 

“Giova ricordare – sottolinea Ciarambino - che una nostra mozione del maggio scorso fu bocciata, tra gli altri, dal consigliere Mortaruolo, oggi seduto indegnamente e senza averne alcun diritto al tavolo tecnico regionale. Terremo alta la guardia affinché quanto stabilito oggi venga portato a compimento e non si tratti dell’ennesima manovra elettorale a cui De Luca ci ha abituato”.



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti