Puglianello, confermata la candidatura del consigliere uscente Marino Urbano

15:37:45 2623 stampa questo articolo

Confermata la candidatura di Marino Urbano, consigliere uscente di maggioranza che alle elezioni di un anno fa era risultato il secondo degli eletti con 231 preferenze

Marino Urbano ha scelto di condividere la linea di “Puglianello Insieme”, ritrovando vecchi amici di un percorso politico iniziato dal padre Lorenzo nel 1992 proprio al fianco del compianto Bartone.

“La mia storia politica è iniziata con Tonino Bartone che mi aveva prospettato, lusingandomi, un’ipotesi di candidatura al suo fianco. Ho accettato e abbracciato quel progetto perché ho sempre vissuto pienamente e senza difficoltà la vita sociale della mia comunità. Purtroppo, con rammarico - prosegue Urbano -  ho constatato che dopo la scomparsa del sindaco, l’orizzonte politico che ci aveva uniti è cambiato, sono mutate le prospettive e serenamente posso dire che in questo nuovo quadro non mi ci ritrovo anche perché sistematicamente sono stato estromesso da ogni momento di confronto politico, a cominciare dalla scelta di Rubano di candidarsi a sindaco: non sono mai stato interpellato per discutere del futuro amministrativo del paese”.

Soddisfatto dell’ingresso in lista di Marino Urbano, il candidato sindaco Antonello Pacelli: “Stiamo costruendo un progetto politico alternativo, convinti della credibilità del nostro gruppo. Questa è una realtà formata e consolidata da una esperienza trentennale per il territorio. L’abbiamo puntellata con espressioni giovani ed energiche prese dalla società civile. Gente che da sempre è stata in prima linea nelle attività sociali e culturali del nostro paese”.

“A chi dichiara di potersi fregiare del titolo di essere la sola continuità del compianto Tonino Bartone, rispondiamo con la nostra storia fatta di lealtà e trasparenza, perché è vero anche che nel nostro gruppo ci sono anche persone che hanno contrastato in questi anni Bartone, ma tutto è stato sempre fatto nel rispetto delle parti e solo sul terreno della politica. È innegabile, infatti la collaborazione che l’amministrazione Bartone ha sempre messo in atto con Filippo Guarnieri, riconoscendo in lui una persona che ha speso disinteressatamente il proprio tempo nella promozione culturale e sociale del paese”.

“Noi siamo e vogliamo rappresentare un diverso modo di amministrare e fare politica – continua Pacelli- non solo la comunità di Puglianello, ma anche l’intero Sannio ha imparato a conoscere il modo di fare politica del ‘nostro’ facente funzioni. In pochi mesi ha praticamente dilapidato tutta l’eredità istituzionale che Bartone aveva lasciato in dote. Non c’è, nel raggio di chilometri, sindaco, consigliere comunale, amministratore, dirigente di settore, partito e personaggio politico, che tende una mano amicale verso di lui.. I suoi rapporti istituzionali si contano sulle dita di una mano".

"Si tratta di un risicato numero di persone che si assottiglia giorno dopo giorno. Ne è riprova anche il fatto che da vicepresidente uscente della Provincia non è stato in grado nemmeno di ripresentarsi. Lui ci dirà di averlo fatto perché il suo intento è quello di concentrarsi sulle amministrative. Ma la verità, che tutti sanno, è quello di aver elemosinato fino all’ultimo una candidatura in qualsiasi partito possibile, trovando sempre porte sbattute in faccia”.



Articolo di Dai Comuni / Commenti