Telese Terme. Strade e polo scolastico: le opposizioni scrivono a Di Maria

18:3:1 1625 stampa questo articolo
Comune di Telese TermeComune di Telese Terme

La lettera inviata al presidente Di Maria lo scorso 2 gennaio. 

«In qualità di consiglieri comunali dei gruppi di Telese Riparte e Telese Bene Comune abbiamo inviato una nota al neo presidente della Provincia di Benevento, Antonio Di Maria, dettagliando le priorità programmatiche che interessano il territorio telesino».

Così, Angela Abbamondi, Marilia Alfano, Vincenzo Fuschini e Gianluca Aceto componenti dei gruppi consiliari di opposizione Telese Riparte e Telese Bene Comune che hanno inviato una lettera al presidente Di Maria.

«Abbiamo ritenuto necessario e doveroso – spiegano – come amministratori locali, sebbene di minoranza, porre all’attenzione della Rocca dei Rettori tre punti che, nonostante più volte approcciati sia dal Comune di Telese Terme, sia dall’ente Provincia, da troppo tempo non trovano la giusta risposta».

In particolare, nella nota inviata il due gennaio viene posto l’attenzione sulla: «necessità di interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria delle principali arterie stradali di competenza della provincia, quali via San Giovanni e alla sua messa in sicurezza. Facciamo notare, infatti, che questa strada, con l’apertura di entrambi gli svincoli della Fondo Valle Isclero è diventata, naturalmente, la porta di accesso a Telese dalle province e comuni di Napoli e Caserta con un flusso veicolare, quindi, sempre più importante. Oltre alla pavimentazione, questa strada necessita di un vero e proprio adeguamento sia in termini di sicurezza che di dimensione. Ulteriore punto critico è anche l’accesso da Benevento, per intenderci l’incrocio in prossimità del Parco Jacobelli a cavallo dei comuni di Telese Terme, Castelvenere e Solopaca. Nella missiva inviata per conoscenza anche al Sindaco di Telese, abbiamo posto l’attenzione alla necessità di interventi immediati nell’area del lago di Telese visto lo stato di abbandono in cui versa. Il lago è oggi oggetto di una rinnovata attenzione da parte della società civile a seguito della nascita di una associazione di cittadini che ha chiesto al Comune di Telese l’approvazione di un patto di collaborazione sulla base del quale poter curare questo specchio d’acqua. Vanno, altresì, pensati e programmati interventi di riqualificazione per una fruibilità in linea con le vocazioni naturalistiche del lago ma anche della rete dei canali presenti sul territorio comunale».

Sottolineata l’attenzione anche per quanto riguardo il polo scolastico Telesi@. «Si tratta – spiegano – di una vicenda lunga e complessa, che a causa di molteplici fattori sembra non riuscire a trovare soluzione. A valle della manifestazione di interesse per individuare i suoli necessari alla costruzione di un polo scolastico, un punto sulla situazione sarebbe utile e opportuno. Sarebbe significativo che il nuovo complesso rappresentasse un esempio di eccellenza nel campo dell’edilizia scolastica, anche utilizzando le competenze di organismi pubblici che lavorano sulle più avanzate innovazioni tecniche e tecnologiche. Su questi temi siamo fortemente motivati a compulsare la Provincia ed il Comune, ognuno con le reciproche competenze, per la risoluzione delle problematiche rappresentate fornendo il nostro apporto in termini propositivi e collaborativi. Vedremo se la proposta di sinergia istituzionale darà' i suoi frutti. Intanto ad ognuno il suo e noi la nostra parte siamo sempre pronti a farla».



Articolo di Dai Comuni / Commenti