Vicenda Sassinoro. Maglione: "si agisca prima che sia troppo tardi"

14:10:55 610 stampa questo articolo
Pasquale Maglione, M5SPasquale Maglione, M5S

"Non posso che auspicare un intervento celere della Procura affinché, qualora fossero emerse delle criticità". 

"Mi preoccupano, e non poco, le indiscrezioni giornalistiche che parlano di un interessamento della Procura Antimafia di Salerno sulla vicenda della
realizzazione di un sito di compostaggio nel comune di Sassinoro, impianto autorizzato alla New Vision srl dalla Regione Campania. Mi preoccupa, stando alla nota stampa comparsa sulla testata Fatti del Giorno di ieri, il prospettato intreccio tra proprietà e politica sul quale la Procura ha inteso indagare".

A dirlo è Pasquale Maglione, parlamentare sannita del Movimento 5 Stelle intervenuto sulla vicenda inerente l'Impianto di Compostaggio da realizzarsi a Sassinoro. 

"Mi preoccupa - aggiunge - il delicato equilibrio ambientale dei luoghi interessati e quanto, in quel contesto, una eventuale gestione poco accorta possa essere di impatto su un ecosistema che è parte integrante del neonato Parco del Matese. Mi preoccupa che il Presidente della Commissione Ambiente della Regione Campania, in seguito alla audizione presso la stessa Commissione degli attori istituzionali dell’area, decise di investire la Procura della Repubblica di Benevento. In chiusura, quindi, non posso che auspicare un intervento celere della Procura affinché, qualora fossero emerse delle criticità, si agisca prima che sia troppo tardi per tornare indietro.



Articolo di Partiti e associazioni / Commenti