Premiati i vincitori del concorso ‘In vita le tue idee’

11:9:8 1752 stampa questo articolo

Si è svolta presso la sede di Vitale Arredamenti la premiazione dei vincitori della prima edizione del Concorso creativo “In vita le tue idee”, realizzato da Arteteco, in collaborazione con Vitale Arredamenti, con il patrocinio degli Ordini degli architetti di Benevento e Caserta e la speciale partecipazione di Valcucine. Notevole la partecipazione dei giovani artisti, provenienti da ogni parte d’Italia che con estro e capacità hanno ideato nuove e particolari soluzioni di arredo con l’utilizzo di materiali di recupero. Tra i tanti progetti pervenuti, la giuria tecnica, presieduta da Riccardo Dalisi, ne ha selezionati tredici, inseriti anche nell’opuscolo “In Vita_le tue idee 2012” e tra questi sono stati individuati i sei progetti a cui assegnare i premi. A premiare i primi tre classificati è stato il responsabile di Vitale Arredamenti Giovanni Vitale, il quale ha voluto ringraziare tutti i partecipanti "che con impegno si sono messi in gioco ed hanno speso del tempo per un progetto serio". I tre vincitori sono stati Sandra Ida Faggiano con “La stanza bianca” di Pescara; Lorenzo Marinelli e Federico Sorgi con “Gira che ti ricicla” dell’Aquila e Valentina Cecere con “La mia ruota” di Montesarchio. Successivamente sono stati premiati anche altri tre progetti da Massimo Peloso, responsabile di Valcucine, azienda che si è trovata molto vicina al tema del concorso, del riutilizzo dei materiali, ed ha sposato con piacere questa iniziativa. I tre premi speciali, consistenti in tre strutture in legno realizzate da Valcucine, sono stati assegnati a Marco Zummo e Giancarlo Zucca con “Puppatch” di Torino, Elena Gherardi con “TireBook” di Firenze e Martina Boeri, Luca Andrea Giardino e Silvia Lonoce con “Snowflake” di Torino. A chiudere la presentazione è stato Riccardo Dalisi che ha coinvolto i presenti con la sua simpatia e il suo estro. Dalisi si è detto affascinato e contento nel vedere la grande partecipazione a questi concorsi: le nuove generazioni sono ricche di idee originali e il compito dei più grandi, degli “addetti ai lavori” è quello di aprire le strade alla creatività. Soddisfatto anche il responsabile di Arteteco, Umberto De Nigris, per la riuscita dell’evento e per la notevole partecipazione di pubblico.



Articolo di / Commenti