Progetto Export Sud, buyer internazionali scelgono l'agroalimentare sannita

16:0:5 2933 stampa questo articolo
Camera di Commercio Camera di Commercio

Domani mattina, in Camera di Commercio be to be tra trenta aziende e operatori provenienti da varie parti del mondo.

Domani, giovedì 29 ottobre, alle ore 10, presso l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Benevento, Valisannio, 15 buyer provenienti da Stati Uniti, Gran Bretagna, Giappone, Svezia, Estonia e Finlandia, incontreranno 30 imprenditori del settore agroalimentare.  “In questi giorni, buyer internazionali stanno visitando aziende campane e sannite del settore agroalimentare per promuovere all’estero i nostri prodotti. Per il Sannio, duramente colpito dall’alluvione del 14 ottobre, è un segnale di speranza.

Dopo 15 giorni cupi, il fatto che proprio oggi prenda il via questo progetto di internazionalizzazione, che la Camera di Commercio di Benevento ha promosso con l’Ice Agenzia, è un segnale di immediato restart per l’intero sistema produttivo sannita”. A dichiararlo è il presidente della Camera di Commercio Antonio Campese, nel corso della conferenza stampa di presentazione del Piano export per le Regioni della Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia) promosso dall’Ice Agenzia per la Promozione all’Estero e l’Internazionalizzazione delle Imprese Italiane.

Il Piano Export Sud è un programma di attività che punta a favorire l'internazionalizzazione delle Pmi e la promozione dell'immagine del prodotto italiano nel mondo. Nella provincia di Benevento, l’incoming con operatori esteri interessa circa 20 aziende del settore agroalimentare sannita.  “E’ un progetto articolato – ha spiegato Roberto Lovato, dirigente Ufficio Agroalimentare e Vini dell’Ice Agenzia - con il quale promuoviamo le produzioni tipiche dell’agroalimentare di quattro importanti regioni del Mezzogiorno d’Italia". Al bando hanno partecipato 150 aziende, la selezione delle imprese da visitare sono state poi selezionate dagli stessi buyer. In Campania, sono state scelte molte aziende sannite, che oggi sono in grado di rappresentare l’eccellenza nell’agroalimentare.

“E’ un format pensato per portare il meglio dell’agroalimentare italiano nel mondo – ha detto Massimo Pelosi, vicepresidente di Indaco, soggetto attuatore e partner dell’Ice Agenzia per il Piano Export Sud - La Campania è rappresentata da molte aziende sannite che sono l’eccellenza in questo settore. I buyer coinvolti nel progetto hanno scelto molto Sannio e in questa fase di grandi difficoltà, dovute all’evento calamitoso dei giorni scorsi, è un segnale forte di futuro possibile. Operatori provenienti da più parti del mondo potranno vedere con i loro occhi che la produzione agroalimentare sannita è ‘salva’ e che il sistema produttivo ha voglia di mettersi in cammino subito. Proprio oggi visiteremo la Cantina di Solopaca che, nonostante i danni subiti dall’alluvione, ha fortemente voluto che gli impegni assunti con gli operatori internazionali fossero rispettati”.



Articolo di Commercio / Commenti