Prorogata fino al 3 febbraio la mostra ‘In-generazioni’

11:31:50 4652 stampa questo articolo

La mostra ‘In-generazioni’, voluta dalla Provincia di Benevento, curata da Ferdinando Creta e tenutasi negli spazi espositivi del Museo di Arte Contemporanea del Sannio ARCOS al Corso Garibaldi, resterà allestita fino al 3 febbraio prossimo ma sarà possibile visitarla attraverso la prenotazione, chiamando al numero 328.5830699. A causa della notevole partecipazione di pubblico, si è deciso di prorogare la mostra ancora fino al 3 febbraio. ‘In-generazioni’ ha inteso rendere omaggio al pittore Salvatore Paladino che, per la prima volta, si è confrontato con il suo allievo scultore Francesco Alessio. L’esposizione è stata sostenuta da sponsor del territorio particolarmente sensibili all’iniziativa, ossia Michelangelo Lombardi Costruzioni, Hotel La Piana Amorosi, IL LABORATORIO/le edizioni Nola, Azienda Agricola Marisa Pouchain Taffuri San Lorenzello, Ar. eCa. Società Cooperativa Benevento che ha curato il servizio di guida. Per l’occasione è stato dato alle stampe un Catalogo, edito da Maria Pia Incutti, con un impianto grafico a cura di Benedetto Longobardi Ruju, con la presentazione di Ferdinando Creta ed i testi di Dario Giugliano e Diana Grasso. Gli artisti Paladino ed Alessio hanno deciso di destinare una parte dei cataloghi numerati e firmati alla vendita, al prezzo di 15 euro ciascuno, il cui ricavato sarà devoluto interamente all’associazione di volontariato ‘Beneslan Onlus’. A partire dal 15 febbraio, il Museo Arcos, con la direzione artistica di Ferdinando Creta, ospiterà una mostra sulla ‘Divina Commedia’ a cura di Mariano Ipri, Giuseppe Ruffo e Pietro Tatafiore. Numerosi gli artisti che esporranno le loro opere: Afterall, Maria Giovanna Ambrosone, Alessandro Bavari, Krzysztof M. Bednarski con Silvio Orlando, Blue & Joy, Mary Cinque, Fabulouskhate, Arturo Ianniello, Marta Jovanovic, Anna Konik, Hans-Hermann Koopmann, Corrado La Mattina, HH Lim, Nino Longobardi, Carla Mura, Italo Mustone, Pasquale Napolitano, Pino Pipoli, Daniela Politelli, Virginia Ryan, Girolamo Santulli, Beatrice Scaccia, Aria Secca, Mario Spada, Vincenzo Spagnuolo, Ernesto Tatafiore, Elio Varuna ed Elpidio Ziello.



Articolo di / Commenti