Protocollo d'intesa tra UniSannio ed Asi per lo sviluppo economico del Sannio

13:3:54 2525 stampa questo articolo

La cooperazione tra mondo accademico ed imprenditoriale può offrire un contributo rilevante sia alla crescita civile ed economica del territorio sannita sia all’orientamento e al potenziamento delle attività formative, di ricerca e di innovazione. In un contesto che necessita di nuove prospettive di crescita e trasformazioni, l’accordo siglato tra l’Università degli Studi del Sannio ed il Consorzio per lo Sviluppo Industriale della Provincia di Benevento (ASI) ha alla base il comune intento strategico, di medio-lungo termine, che vede nella formazione qualificata, nella ricerca e nel supporto alle attività di start-up importanti fattori di sviluppo di una società tecnologicamente avanzata ed in costante evoluzione. L’Università potrà avviare proficue collaborazioni con l’ASI al fine di reperire ed elaborare dati ed informazioni sui profili professionali richiesti dal mondo del lavoro e sviluppare programmi e progetti di ricerca scientifica e trasferimento tecnologico finalizzati all’applicazione dei risultati. Ugualmente, le imprese per migliorare le proprie performance in termini di efficacia ed efficienza, hanno necessità di avviare attività di ricerca sistematiche o di far ricorso ai risultati delle attività di ricerca svolte da altri soggetti. L’ASI potrà avviare proficue collaborazioni con l’Università al fine di reperire informazioni, richiedere consulenze ed assistenza scientifico-tecnologica; sviluppare programmi e progetti di innovazione tecnologica; accedere a “competenze innovative” (es. attivare tirocini e/o stage su tematiche di frontiera, assumere neo-laureati e/o neo-dottori di ricerca); attivare corsi di formazione e di aggiornamento del personale delle imprese consorziate. Obiettivo specifico del protocollo è sviluppare la cooperazione tra Università e mondo produttivo attraverso due azioni, l’animazione e la diffusione territoriale dei risultati della ricerca scientifica e la messa a disposizione di spazi e servizi per l’avvio di un “Acceleratore d’imprese high-tech”. In Particolare l’Università si impegna a realizzare attività di scouting di idee imprenditoriali provenienti da studenti dei corsi di laurea e di dottorato, di potenziale insediamento nelle strutture dell’ASI; animare e diffondere sul territorio i risultati della ricerca scientifica al fine di stimolare sia l’emersione di business ideas e di start-up di potenziale insediamento nelle strutture dell’ASI sia la collaborazione, da parte di imprese esistenti, con l’Università; avviare occasioni di confronto e condivisione sui percorsi formativi, di ricerca e di trasferimento tecnologico per favorire forme strutturate di collaborazione tra Università ed ASI. L’ASI, dal canto suo, si impegna a fornire supporto alla ricerca applicata (es. sperimentazione in reali contesti produttivi); offrire concrete opportunità di lavoro a neo-laureati e/o neo-dottori di ricerca dell’Università del Sannio; rendere disponibili alle start-up nate dal processo di scouting dell’Università del Sannio idonei spazi ed infrastrutture per lo svolgimento dell’attività quotidiana e l’erogazione di servizi professionali, la realizzazione, gestione e manutenzione di infrastrutture e di servizi reali alle imprese (es. erogazione acqua potabile, fornitura di infrastrutture quali uffici, sale riunioni, telefono/collegamento a Internet/stampanti/fax, manutenzione degli impianti tecnologici). Il presente Protocollo rappresenta una opportunità per avviare le concrete azioni individuate massimizzando l’utilizzo di risorse esistenti e pone le basi per la realizzazione di ulteriori attività a più ampio raggio in collaborazione sinergica e prospettica con gli enti territoriali che ne condividono gli obiettivi. L’Università degli Studi del Sannio e l’ASI intendono attivare permanentemente un “comitato di indirizzo” con attività di indirizzo, monitoraggio, proposta, analisi e valutazione della collaborazione oggetto del presente Protocollo. Il Comitato si riunirà periodicamente per sovrintendere a tutti gli argomenti oggetto del presente Protocollo, delegando o assumendo l’impegno di programmare ed attuare le iniziative che rientrano nel suo ambito.



Articolo di / Commenti