Rapporti Italia Francia, Leonardo: l'accordo e la smentita

Tra Italia e Francia un passo avanti e due indietro, sembrerebbe: appena pochi giorni fa la visita oltr'alpe del Presidente italiano veniva salutata, almeno dai commentatori francesi, come un grande segno di riconciliazione tra i due Paesi, in rotta di collisione da quando si è installato il governo giallo-verde, (ma nemmeno i rapporti erano poi idilliaci negli anni precedenti).

Una riconciliazione, insomma, facilitata dal genio di Leonardo da Vinci, perché i due presidenti si ritrovavano al suo capezzale, ad Amboise, per il cinquecentenario della morte. Il giorno dopo, un tweet del Ministro della Cultura francese, Franck Riester, celebrava la riconciliazione grazie alla cultura, dicendo che finalmente gli Italiani avevano acconsentito al prestito al Louvre dell'Uomo vitruviano e e dell'autoritratto di Leonardo, opere in precedenza bloccate dal governo di Roma. Tempo cinque minuti, e sul sito del Ministero Italiano compariva un comunicato di Alberto Bonisoli: il ministro si diceva stupito e smentiva. Nel corso della visita istituzionale, nella quale era presente, non s'è proprio parlato di opere in prestito, precisava. E nessuna decisione è stata presa. Sembra di capire che il periodo, almeno quello pre-elettorale, resti complicato tanto da non lasciar funzionare nemmeno una pax culturae.

E pensare che ad Amboise, per compiacere l'ospite italiano, il coro aveva pure intonato il Va' Pensiero. Non proprio pertinente con Leonardo, ma tant'è. Qualche problema di comunicazione di sicuro c'è, tra i due Paesi.


8:41:45 1457 stampa questo articolo


  • VIDEO Le previsioni meteo di mercoledì 24 luglio 2019
  • Migranti, UE: accordo a 14 per un meccanismo di distribuzione
  • "Perfetti Sconosciuti" da Guinness, la commedia di Genovese è il film con più remake di sempre
  • Nuovi distintivi per la Polizia VIDEO
  • Ecofin: le raccomandazioni per l'Italia
  • Migranti in Italia: chiuso il Cara di Mineo
  • Le previsioni Meteo di oggi 8 luglio VIDEO
  • Intervista al Premio Strega Antonio Scurati: "Mussolini prototipo di ogni leader populista"
  • L'Africa lancia l'unione doganale: quali sfide per l'Europa?
  • Immigrazione. La solidarietà del Papa, i porti chiusi di Salvini
  • Meteo. Le previsioni per oggi 7 luglio VIDEO
  • Omaggio a Ugo Gregoretti. Documentario "Vientos del Pueblo-Gli Inti-Illimani nel Sannio e nel Matese"
  • Stromboli, situazione sotto controllo tra tanta paura e sollievo
  • Giornata mondiale del bacio, i 20 baci del cinema più cercati sul web
  • Scuola Viva. Il TG dell'IC di Ponte conclude il modulo di giornalismo digitale
  • Pietro Bartolo, medico di Lampedusa: "L'immigrazione è una ricchezza per l'Europa"
  • Il Premio Strega approda in Francia: i cinque finalisti incontrano i lettori europei
  • Napoli 2019 Summer Universiade sarà aperta da Andrea Bocelli VIDEO
  • Meteo. Le previsioni per il 27 giugno VIDEO
  • Procedura di infrazione, Thygesen: "L'Italia faccia più attenzione ai toni"
  • Napoli. Operazione anti-camorra "Cartagena": 126 arresti nell'Alleanza di Secondigliano
  • Torino. Spettacolare: 302 droni luminosi in volo per festeggiare il Santo Patrono
  • Blitz antindrangheta in Emilia Romagna contro la cosca Grande Aracri
  • Mondiali di Calcio femminili. Italia-Cina 2-0, azzurre volano ai quarti VIDEO