Rc professionale obbligatoria: a cosa serve e chi deve averla

10:4:10 8366 stampa questo articolo
SanitSanit

Con l’Rc professionale obbligatoria puoi svolgere la tua attività in serenità, tutelato dalle conseguenze di eventuali errori che potresti commettere.

L’Rc professionale obbligatoria è un punto su cui ancora oggi c’è parecchia confusione. Cerchiamo quindi di ricapitolare brevemente. Nonostante le polemiche, l’assicurazione per i professionisti è diventata obbligatoria il 13 agosto 2013 per opera del D.P.R n. 137 del 2012. Solo per quanto riguarda medici, farmacisti e veterinari il termine è poi slittato di un anno, precisamente al 13 agosto 2014.

Rc professionale: è obbligatoria per tutti i professionisti?

La polizza Rc professionale permette ai professionisti di lavorare in serenità, tutelandoli da eventuali errori o negligenze che potrebbero commettere involontariamente. È obbligatoria per tutti i professionisti iscritti ad un albo, anche se per quanto riguarda gli avvocati la questione è ancora piuttosto controversa. In seguito all’entrata in vigore del provvedimento il 13 agosto 2013, molti avvocati hanno provveduto a stipulare una polizza di Responsabilità Civile professionale.

L’articolo 12 della legge professionale L. 247/2012 recita però: “le condizioni essenziali e i massimali minimi delle polizze sono stabiliti e aggiornati ogni cinque anni dal Ministero della Giustizia, sentito il CNF”. Ad oggi il Ministero non ha ancora provveduto a stabilire tali parametri e, di conseguenza, non è chiaro se l’obbligo della polizza professionale sia già da intendersi esteso anche agli avvocati.

L’unica categoria iscritta ad un albo che non ha l’obbligo di sottoscrivere un’assicurazione Rc professionale è quella dei giornalisti. Nonostante ciò, l’Ordine Nazionale dei Giornalisti ha deciso comunque di proporre ai suoi membri delle polizze facoltative studiate ad hoc per le esigenze di questa particolare categoria di lavoratori. Come abbiamo detto, però, si tratta di soluzioni assolutamente facoltative.

Retroattività della polizza Rc obbligatoria

Le polizze Rc professionali sono anche retroattive, il che significa che intervengono anche in caso di errori compiuti in passato. Le polizze standard prevedono l’estensione della copertura anche per i 2 anni precedenti la stipula, soglia che può comunque essere aumentata dietro il pagamento di un extra. Perché la polizza intervenga, però, è necessario che la richiesta di risarcimento per le conseguenze dell’errore commesso sia arrivata in una data successiva a quella della sottoscrizione della polizza.

Sanzioni per chi non si adegua

I professionisti che hanno l’obbligo di sottoscrivere una polizza Rc e non hanno ancora provveduto rischiano pesanti sanzioni applicate direttamente dal proprio ordine professionale e, nei casi più gravi, persino la radiazione dall’albo. Per chi l’ha già stipulata, invece, ricordiamo che vige l’obbligo di informare i propri clienti circa il tipo di polizza sottoscritta e i massimali previsti.



Articolo di Guide al Risparmio / Commenti