Referendum Acqua Pubblica, presentate iniziative e raccolta firme

12:34:19 2575 stampa questo articolo
Acqua PubblicaAcqua Pubblica

Presente anche Padre Alex Zanotelli. 

Il Comitato Sannita Acqua Bene Comune nel corso di una conferenza stampa svoltasi ieri, 9 novembre, presso la sala consiliare del Comune di Benevento l'inizio del percorso referendario. Presente, all'incontro, anche l'Amministrazione comunale, rappresentata dal consigliere Giovanni Zanone, l'Arcidiocesi di Benevento, rappresentata dal vicario don Franco Iampietro mentre Giovanni Seneca, presidente del Comitato, e padre Alex Zanotelli hanno illustrato le ragioni dell'iniziativa referendaria e hanno fatto il punto della situazione sulle attività svolte e quelle in procinto di essere avviate.

In particolare, domenica 18 novembre, si inizierà la raccolta di firme necessarie (3.000) per poter svolgere il referendum consultivo: in città sono in preparazione assemblee e iniziative per la raccolta firme, e domenica 18 novembre si partirà con la possibilità di firmare in più punti della Città (il calendario sarà pubblicato la settimana prossima).

Il Comune di Benevento, con le parole del Sindaco Clemente Mastella affidate al presidente della Commissione affari istituzionali Giovanni Zanone, si è dichiarato "favorevole allo svolgimento del referendum", e questo il Comitato: "conferma che si potrà scrivere una pagina di democrazia partecipata e di attuazione della Costituzione, insieme, istituzioni e cittadini". Supporto, è giunto tramite don Franco Iampietro anche dall'arcivescovo Accrocca a conferma, secondo il Comitato, "dell'attenzione, della sensibilità e della condivisione su un tema così cruciale come quello dell'acqua".

Poi i ringraziamenti: "Ringraziamo per la loro presenza i giornali e le televisioni che non hanno fatto mai mancare, in questi mesi, la loro attenzione, e che sono state invitate a restare vicino a tutte le attività referendarie (raccolta firme, prima, campagna referendaria, poi): le lotte popolari si decidono sulla capacità di rendere informati e consapevoli i cittadini e le cittadine del territorio. Grazie alle associazioni e ai comitati di quartiere che hanno fatto partire la campagna di informazione già da qualche settimana, e che, con la loro adesione, hanno reso possibile che la Città di Benevento fosse partecipe attivamente ai lavori in corso (Associazioni Io X Benevento, Asilo 31, ANPI, ARCI, Comitati Rione Libertà, Santa Clementina, Madonna delle Grazie e Montecalvo, Mellusi, Centro Storico, e altre adesioni che sono arrivate e che si aggiungeranno nei prossimi giorni). Un grazie ai consiglieri comunali presenti, che hanno dato la loro disponibilità all'autentica delle firme durante i prossimi mesi di raccolta cittadina: Marianna Farese, Italo Di Dio, Pina Pedà, Maria Letizia Varricchio, Cosimo Lepore, Annamaria Mollica, ai quali se ne aggiungeranno certamente altri. La nostra profonda gratitudine al prof. Alberto Lucarelli, guida giuridica di tutto il percorso e autore del quesito referendario, e padre Alex Zanotelli che ha potuto ribadire, in conferenza, con la sua solita forza e capacità di persuasione, le motivazioni per le quali la lotta per la gestione pubblica dell'acqua è lotta per la difesa e la tutela della persona, del territorio, della Vita".

E l'invito: "dal 18 novembre si sia tutti e tutte, di qualsiasi idea politica e partitica, insieme per firmare e far firmare: il percorso, lungo e difficile, è solo all'inizio".



Articolo di Attualità / Commenti