Reino, domenica ultimo giorno della mostra sulla Grande Guerra

12:29:47 2575 stampa questo articolo
Mostra ReinoMostra Reino

La mostra era stata aperta lo scorso 22 luglio. 

Domenica prossima 26 agosto, apertura dalle 10.00 alle 13.00, chiude la Mostra storica sulla Grande Guerra con servizio di guida. La Mostra, inaugurata il 22 luglio e aperta nelle serate di martedì, giovedì, sabato e domenica, è stata visitata da molte centinaia di persone che l’hanno decisamente apprezzata: molte le dichiarazioni di congratulazioni ed apprezzamento sia per l’organizzazione che per la bravura delle giovani guide: studenti del Liceo Classico Medi- Livatino di San Marco dei Cavoti e dell’Istituto ad indirizzo economico Don Peppe Diana di Circello.

Sul “quaderno ricordo” dover era possibile lasciare la propria firma, molti sono stati i commenti anche di sincera commozione per quanto visto nelle sale o nel video “La Storia fatta di storie” con i ricordi dei discendenti dei combattenti reinesi.

Organizzata dal Responsabile del Progetto Antonio Tosto in diverse “sezioni”, la Mostra consente innanzitutto - come ben spiegano le giovani guide - un approfondimento sulla Grande Guerra dal punto di vista dello svolgimento cronologico degli eventi grazie alle Tavole di Achille Beltrame raccolte in 33 pannelli illustrativi.

I 21 pannelli “Fede e Valore” dell’Esercito Italiano che si incontrano successivamente, consentono di focalizzare l’attenzione anche su temi rilevanti e significativi quali le innovazioni tecnologiche che accompagnarono il conflitto, il ruolo delle donne, la salvaguardia del patrimonio artistico, la necessità di elaborare il lutto enorme lasciato dal conflitto con la nascita dei grandi Sacrari e del Monumento al Milite ignoto.

Altre sezioni riguardano Reino che con 163 combattenti di cui 16 caduti e 17 fatti prigionieri, dette il suo qualificato contributo, perfettamente in linea con quello nazionale. Molto toccanti le brevi note biografiche sui caduti, frutto della ricerca storica realizzata da studenti reinesi coordinato da Massimiliano Colesanto.

Tra i combattenti reinesi vi fu anche una Madaglia al Valor Militare ottenuta sul campo a Castagnevizza da Domenico Tozzi, al quale è stata intitolata dal Comune una terrazza panoramica all’entrata del paese. Completano le varie sale numerose divise d’epoca ed altri cimeli – tra cui una fantastica bicicletta pieghevole in uso ai Bersaglieri - appartenuti ad eserciti di diversa nazionalità, di grande valore e significato.

Infine va citata l’esposizione dei 96 bozzetti presentati al concorso di creatività per la realizzazione di un “Logo locale” delle commemorazioni e quella di 8 tabelloni sugli esordi dell’aeronautica Militare.

La Mostra resterà eccezionalmente VISITABILE PREVIA PRENOTAZIONE DA PARTE DELLE SCUOLE di ogni ordine e grado fino al 27 Settembre, dopodiché verrà smontata e i preziosi contributi ottenuti in prestito - grazie al Generale Antonio Zerrillo - da collezionisti private ed Enti pubblici piemontesi, restituiti.



Articolo di Mostre / Commenti