Rubano tre bottiglie di liquore in un circolo: il gestore li tiene sotto tiro con un fucile

10:28:47 4035 stampa questo articolo

Questa notte i Carabinieri della Stazione di San Marco dei Cavoti sono stati chiamati dal gestore di un circolo situato nel centro fortorino. L’uomo, infatti, aveva fermato due giovani, entrambi poco più che ventenni, un operaio e un piccolo commerciante di origine marocchina, residenti a San Marco dei Cavoti, con l’accusa di avergli sottratto tre bottiglie di liquore superalcolico. Per trattenerli nel locale, a detta dei giovani, li aveva tenuti sotto tiro con un fucile, minacciando di sparargli se avessero tentato di muoversi.

I Militari dell’Arma, dopo una breve ricostruzione dei fatti, hanno ritrovato le tre bottiglie nel giardino del circolo, nascoste fra la vegetazione. Secondo le forze dell’ordine le stesse erano state presumibilmente rubate dai due giovani, in quel momento gli unici avventori del locale.

Allo stesso tempo, però, sulla base delle dichiarazioni dei due ragazzi, è stato effettuato anche un sommario sopralluogo all’interno del locale e, dietro un frigorifero, è stato rinvenuto un fucile da caccia a due canne, un calibro 16, marca Beretta, regolarmente denunciato. In un cassetto del bancone sono state poi trovate tre cartucce.

I Carabinieri hanno proceduto nei confronti dei due soggetti di origine marocchina, entrambi incensurati, in regola con il permesso di soggiorno e inseriti nel tessuto sociale del piccolo centro fortorino, a una denuncia a piede libero per furto, mentre per il gestore del circolo, un 43enne anch’egli incensurato, è scattata la denuncia per violenza privata aggravata e per omessa custodia di armi.



Articolo di / Commenti