Come creare una fattura elettronica gratis

17:56:18 6044 stampa questo articolo
fattura elettronicafattura elettronica

Dal 1° gennaio 2019 la fattura elettronica è obbligatoria per tutte le operazioni commerciali effettuate tra privati e PA.

La creazione dell’e-fattura può avvenire attraverso software gestionali di fatturazione elettronica o utilizzando il portale “Fatture e Corrispettivi”, messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. In entrambi i casi, per essere conforme alle regole fiscali, una fattura elettronica deve essere creata in formato XML e inviata al Sistema di Interscambio (SdI).

Le grandi società e le realtà aziendali che necessitano di effettuare una grande quantità di fatture, devono necessariamente acquistare un buon programma di fatturazione elettronica che permette di semplificare le pratiche aziendali, creare ed inviare le fatture in pochi click.

Generalmente, i software per la fatturazione permettono di creare la fattura elettronica gratis e di attivare un servizio ideato per tutte le esigenze, anche per i professionisti titolari di partita Iva con regime agevolato.

Come si crea una fattura elettronica

Creare una fattura elettronica con un programma dedicato è molto semplice: i software gestionali per la fatturazione elettronica permettono di creare fatture ordinarie, semplificate e PA. È necessario scegliere il tipo di documento da compilare ed inserire i dati nella fattura.
I dati da inserire durante la fase di compilazione della fattura sono:

  • Dati anagrafici del mittente: ragione sociale, codice fiscale, partita Iva, indirizzo.
  • Dati anagrafici del destinatario: ragione sociale, codice fiscale, partita Iva, indirizzo, codice destinatario.
  • Tipo documento: bisogna scegliere se si tratta di una fattura, nota di credito, parcella, o di un acconto su fattura.
  • Dati del documento: numero del documento, data di emissione, importo per l’acquisto di beni o servizi, aliquota Iva da applicare.

Generalmente, i programmi per la creazione dell’e-fattura permettono di registrare nelle schede anagrafiche i dati dei clienti e fornitori, così da automatizzare il processo di compilazione della fattura. Inoltre, è possibile aggiungere e compilare ulteriori campi nella fattura, in base alle esigenze aziendali o contrattuali.

Dopo aver compilato la fattura è possibile inviarla al Sistema di Interscambio con un semplice click. Il Sistema di Interscambio (SdI) è un programma informatico gestito dell’Agenzia delle Entrate che riceve, controlla e trasmette la fattura elettronica gratis mediante processi automatizzati.

Ogni fattura viene identificata attraverso il codice univoco e il codice destinatario del cliente.

Qualità della fattura elettronica

La fattura elettronica è un documento digitale caratterizzato da tre qualità principali:

  • Integrità: il contenuto non deve essere alterato in fase di emissione e trasmissione dei dati;
  • Autenticità: il destinatario deve essere certo che la fattura provenga da chi l’ha emessa e non da terze parti non autorizzate;
  • Leggibilità: il documento deve essere disponibile e visualizzabile, in qualsiasi formato.

Un software di fatturazione elettronica deve garantire l’autenticità dell’origine di una fattura e la sua integrità. Queste caratteristiche sono garantite attraverso la firma digitale del mittente e attraverso la trasmissione elettronica dei dati.

Il Sistema di Interscambio, durante la verifica automatizzata delle fatture elettroniche, verifica le qualità dei documenti digitalizzati e in caso di errori di compilazioni, o della mancata validità del documento, non trasmette la fattura al destinatario. 



Articolo di Imprese & Marketing / Commenti