USA: abolita la net neutrality, sicure ripercussioni anche in Europa

Era stato uno dei punti saldi dell'eredità di Barack Obama, ora l'amministrazione Trump l'ha abolita. La Net Neutrality (neutralità della rete), ossia il principio di una rete neutra, priva di discriminazioni, lascia il posto al web a due velocità che favorisce chi è disposto a pagare di più per accedere a contenuti e servizi.

Può sembrare una questione tecnica o maginale. Invece la decisione Statunitense può cambiare alla radice l'accesso ad Internet come siamo stati abituati ad averlo sino ad oggi. In pratica, con Internet a due velocià, è come se sulla rete - sinora tutta e completamente libera e gratuita - avvenisse ciò che è stato con la TV a pagamento dove alcuni servizi sono esclusivi e possono accedere solo coloro che pagano. Poichè gli States sono la culla tecnologica dell'Occidente, non saremo immuni da questa decisione, poichè a cascata potremmo dover pagare anche in Europa.

La Federal Communications Commission, l'agenzia che regola il settore delle telecomunicazioni negli Stati Uniti, infatti, ha votato l'abolizione con tre voti a favore e due contrari, quelli dei due membri democratici della commissione. Mignon Clyburn, membro democratico della commissione ha espresso tutto il suo disappunto: "Sono contraria. Contraria a questa spirale, a malapena legale, che danneggia i consumatori, che danneggia le aziende, che distrugge l'ordine della libertà di internet". Una vittoria dunque per il presidente della Commissione, Ajit Pache aveva presentato il disegno di legge il mese scorso. "Non rientra nei compiti del Governo selezionare i vincitori e i perdenti dell'economia di Internet. Dovremmo lasciare decidere ai consumatori chi deve emergere". A favore della net neutrality si erano sempre schierati grandi gruppi tecnologici della Silicon Valley tra cui Amazon, Google e Facebook che ha fatto sapere che lavorerà con il Congresso per mantenere Internet libero e aperto. Un centinaio di persone ha manifestato prima della votazione davanti alla sede della FCC, deponendo fiori e candele alla memoria di internet


15:17:10 1964 stampa questo articolo


  • I The Jackal sul divano con Vessicchio: dieci scuse per non vedere Sanremo
  • Roma. Ricostruzione del ferimento di Manuel Bortuzzo: impronte sulla pistola, svolta nelle indagini
  • Sanremo 2019, il figlio di Andrea Bocelli conquista il Festival: chi è Matteo
  • Gilet Gialli, polemiche e crisi con la Francia, Di Maio: "Non mollate, Movimento 5 stelle è con voi"
  • Meteo. Le previsioni per il 9 gennaio: piogge al Sud e neve tra i 500 e 700 metri sull'Appennino
  • Umorismo. Massimo Troisi e la Befana
  • Il grande gelo su tutta Europa
  • Previsioni Meteo per il 5 gennaio. Ancora neve sul Sannio
  • Decreto Sicurezza: cosa rischiano "i sindaci ribelli"?
  • Previsioni Meteo del 4 gennaio 2019
  • Previsioni meteo per il 3 gennaio 2019
  • Intervista ad Antonio Iavarone. Lotta al tumore al cervello, i progressi della ricerca
  • L'euro compie 20 anni: moneta ufficiale di 19 paesi e 335 milioni di persone
  • Giro d'Europa per Capodanno: fuochi d'artificio e feste - VIDEO
  • Etna: terremoto di magnitudo 4,8 nel Catanese
  • Tutti i colori del Papa per l'unità della Terra
  • Coldiretti. In Italia spesi oltre 2 miliardi per il cenone
  • Il messaggio di Natale dell'Arcivescovo di Benevento Felice Accrocca VIDEO
  • Trucco della gomma bucata. Ladri in azione nel video della Polizia
  • Maltempo. Tromba d'aria a Salerno VIDEO
  • Centenario 1918-2018. Come spiegare l'orrore della Grande Guerra ai bambini?
  • Maltempo, 11 regioni italiane in stato di emergenza
  • Salerno. 11 arresti dei Carabinieri per spaccio di stupefacenti e rapina a mano armata
  • 4 Novembre 2018 Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate