S.Agata de'Goti: La storia di Mamadou e Famakan sbarca al Tg3

15:57:6 6491 stampa questo articolo

Grazie alla notizia pubblicata la scorsa settimana da IlQuaderno.it, sul successo nell’atletica del 18enne maliano, Mamadou Kamissoko a Paestum, il Tg3 nazionale ha fatto capolino nel borgo caudino per conoscere da vicino la storia di Mamadou e del suo amico e compagno di avventura Famakan Diakite. Nella giornata di ieri, infatti, la collega del Tg, Francesca Sancin, è stata in compagnia, in particolare, del giovane atleta dell’Atletica Dugenta, di cui ha seguito gli allenamenti in mattinata con l’allenatore Cutillo.
Nel pomeriggio, poi, è stata in visita alla casa famliglia ‘Alba Chiara’ di Laiano dove i due giovani vivono ormai da 4 anni.
Mamadou e Famakan l’hanno accolta, facendole da guida nei luoghi in cui hanno trovato una seconda casa dopo il loro viaggio, in gommone, dall’Africa a Lampedusa. Mamadou non esita a far vedere le medaglie ed i trofei collezionati fino ad ora, e senza un briciolo di timore, parla davanti alla telecamera del suo idolo, il somalo Mo Farah che corre per la Gran Bretagna, e del desiderio di diventare qualcuno.
Stesso registro per Famakan Diakite, difensore centrale della Virtus Goti, che sogna di fare il calciatore nella Juventus e senza mezzi termini, parla delle guerre di religione degli ultimi tempi, “i credenti devono essere rispettati, a prescindere dalla fede in cui si riconoscono”.
A chiudere il quadro, Tonino Viscusi, responsabile della casa famiglia, che a causa della burocrazia e delle ‘leggi sballate’ dello Stato è ormai da tempo che non percepisce i fondi per la gestione dei minori non accompagnati. “Dove si mangia in 4, si mangia anche in 6, ma lo Stato ci ha abbandonato, a me e a questi giovani”.
Nei prossimi giorni, il servizio sui due maliani che, forse, hanno trovato una possibilità in Italia, sarà trasmesso al Tg3, con la speranza che possa aprirsi qualche porta per un futuro davvero migliore.

Nella Melenzio



Articolo di Migrazioni / Commenti