Salerno. Scattano i sigilli per una stamperia del "falso"

9:42:50 2826 stampa questo articolo
Guardia di Finanza di SalernoGuardia di Finanza di Salerno

Maxi-sequestro di etichette “contraffatte” nel salernitano.

La Guardia di Finanza di Salerno ha sottoposto a sequestro un’intera stamperia di etichette “false” utilizzate per il confezionamento massivo di capi di abbigliamento e di giocattoli contraffatti. All’atto del controllo da parte dei Militari della Compagnia Scafati all’interno di un locale commerciale al centro di Pagani, è stata scoperta, nascosta e abilmente confusa tra la merce regolare, una produzione del tutto illegale di materiale contraffatto. Trovate oltre 26.000 etichette, alcune delle quali riportavano in maniera illecita il noto marchio di abbigliamento “LIU – JO”, mentre altre erano destinate al confezionamento di abiti e di giocattoli di produzione della “Disney”.

Le indagini condotte dalle Fiamme Gialle, “guidate” passo passo da vari sequestri di merce “fallace” effettuati nei mesi scorsi soprattutto nei comuni dell’Agro-nocerino, hanno consentito di ricostruire la filiera del “falso” e di individuare la stamperia, che costituiva l’anello fondamentale nella fase del confezionamento della merce contraffatta, poi smerciata su vasta scala in tutta la provincia.

Il responsabile, originario di Pagani, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore e dovrà rispondere del reato di contraffazione.
L’intero locale commerciale, al cui interno vi erano numerosi macchinari industriali asserviti all’illecita riproduzione, è stato sottoposto a sequestro in esecuzione delle direttive del PM Giuseppe Cacciapuoti.



Articolo di Salerno / Commenti