Salerno. Spaccio di droga e minacce, 12 persone ai domiciliari e 4 divieti di dimora

16:3:45 7764 stampa questo articolo
Tribunale di SalernoTribunale di Salerno

Nelle prime ore di questa mattina, a Capaccio Paestum (Salerno), Roma e Scalea (Cosenza), militari della Compagnia Carabinieri di Agropoli (Salerno), hanno arrestato 12 persone.

I Carabinieri di Agropoli, supportati da quelli dei reparti territorialmente competenti, del Nucleo Cinofili di Samo (SA) e del 7° Nucleo Elicotteri di Pontecagnano (SA), hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare - emessa dal GIP del Tribunale di Salerno, su richiesta della Procura della Repubblica - nei confronti di 12 indagati (destinatari della misura degli arresti domiciliari), ritenuti responsabili di "detenzione e cessione di sostanze stupefacenti" in concorso, nonché, per due di loro anche di "estorsione".

Contestualmente, sono state eseguite nei confronti di altri 4 indagati altrettante ordinanze applicative della misura del divieto di dimora nella provincia di Salerno per detenzione e cessione di sostanze stupefacenti.

L'indagine, avviata nel luglio 2016, trae origine dall'arresto di un pregiudicato di Trentinara (SA), per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e dalla denuncia di quest'ultimo nei confronti del proprio fornitore di stupefacenti, operante nella piana di Paestum, il quale, con minacce e violenze, lo aveva costretto a pagare il prezzo dello stupefacente che in precedenza gli aveva ceduto. Attraverso attività tecniche, analisi di tabulati telefonici e servizi di osservazioni, i Carabinieri hanno ricostruito una serie di condotte di spaccio di stupefacenti (cocaina, marijuana e hashish) poste in essere dagli indagati in una vasta area geografica del salernitano.

In particolare le indagini condotte  hanno permesso di individuare un gruppo di spacciatori operante nel comune di Capaccio - Paestum che si approvvigionava di stupefacente a Napoli e che rivendeva nei comuni di Agropoli, Albanella, Battipaglia, Capaccio Paestum, Campagna, Castellabate, Castelnuovo Cilento, Ceraso, Ogliastro Cilento, Roccadaspide e Vallo della Lucania (SA). Nel corso delle indagini sono stati anche arrestati, in flagranza, 6 indagati e sequestrati 60 gr. di cocaina, 30 gr. di marijuana e 600 gr. di hashish. Questa mattina uno degli indagati perquisiti, destinatario della misura degli arresti domiciliari, è stato arrestato in flagranza a Capaccio e tradotto in carcere poiché trovato in possesso di 9 gr. di cocaina e di un bilancino di precisione.



Articolo di Salerno / Commenti