San Giorgio del Sannio: Assieme all’Unicef con ‘Vota per i bambini’

9:2:27 3631 stampa questo articolo

Con l'iniziativa “Vota per i bambini”, l’Unicef Italia incontrerà tutti i candidati premier, organizzerà iniziative di consultazione e chiederà a tutto il paese un 'voto per i bambini', coinvolgendo adulti e ragazzi. "Vogliamo una scelta chiara a favore dei bambini che detti i primi passi dell'agenda di governo” – ha sottolineato Giacomo Guerrera, Presidente dell'UNICEF Italia. Domenica 10 febbraio, durante la manifestazione “Vota per i bambini”, i cittadini di San Giorgio del Sannio potranno esprimere la propria preferenza sulle priorità dell'infanzia contenute nel documento “Vota per i bambini – Diritti in Parlamento” recandosi a votare presso lo Stand Unicef presente dalle 10 alle 12.30 sul Parco urbano di Viale Spinelli e dalle 16 alle 18 presso i locali della Scuola Primaria del plesso di Ginestra. Il documento contiene proposte nelle 10 aree nelle quali è prioritario intervenire per la realizzazione della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia. “Ad illustrare le tematiche sottoposte al voto – ha affermato il sindaco Claudio Ricci – saranno gli alunni dell’Istituto Comprensivo “San Giorgio del Sannio” coinvolti nello studio della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia per la presenza al suo interno del Coro Unicef Si…Fa…Musica che ha al suo attivo, oltre la ricca attività concertistica e il riconoscimento di premi nazionali ed internazionali, la composizione di brani ispirati alla promozione e alla diffusione di valori universalmente riconosciuti. Sono convinto – ha aggiunto Ricci – della bontà dell’election day sui diritti dell’infanzia vuole raccogliere in uno specifico documento gli interessi e le priorità degli italiani sui Diritti da portare in Parlamento. Anche ai nostri concittadini sarà data la possibilità di esprimersi in merito”.
“Significativa – ha affermato il consigliere delegato all’istruzione Dina Camerlengo - anche la location del plesso scolastico della Primaria di Ginestra, individuata per ospitare le operazioni pomeridiane di voto. Oltre al punto 6 che espressamente accende i riflettori sul mondo della Scuola, non possono passare inosservate tematiche quali cittadinanza, non discriminazione, giustizia, ambiente, formazione, ascolto e partecipazione che quotidianamente trovano nella Scuola la palestra ideale dove ognuno può esercitarsi ed esercitare le proprie competenze nel campo dell’impegno personale e professionale ispirandosi ai valori di trasparenza, lealtà e legalità”.



Articolo di / Commenti