Sbarco in Normandia. Il massacro di Omaha beach

Una lingua di terra dell'ampiezza di 8 chilometri, da Sainte-Honorine-des-Pertes a Vierville-sur-Mer nel dipartimento del Calvados, nella Bassa Normandia

Oggi è una destinazione turistica. 75 anni fa era nota agli alleati con il nome in codice di Omaha beach . 75 anni dopo i reduci della campagna tornano su quella spiaggia che divenne rossa di sangue in una delle operazioni più sanguinose della seconda guerra mondiale. I veterani sono arrivati con fiori anche per ornorare con la meoria un numero spaventoso di commilitoni che, scesi dalle navi, su quella spiaggiia non riuscirono a fare più di qualche decina di metri. Roy Huereque, un veterano, dice: "Mi sento male perché quando vengo qui e vedo tutte queste tombe mi sento male. Abbiamo solo avuto fortuna a non essere seppelliti con queste persone. I veri eroi sono loro. Ci chiamano eroi, ma i veri eroi sono quelli sepolti qui". In un mix di generazioni anche molti studenti vengono in questo memoriale. Un ragazzino dice: "Venire qui per salvarci è stato qualcosa di eroico. Se non fossero sbarcati forse saremmo tedeschi adesso o non esisteremmo. È bello quello che hanno fatto. Molte persone sono morte per noi". 75 anni dopo soldati di nello stesso battaglione, ma di un'altra annata hanno giocato un incontro di calcio davanti a qualche centinaio di persone. Una partita che avrebbe dovuta giocarsi tanto tempo fa. In quell'inverno del 1944 dopo aver saputo che non sarebbero tornati a casa per Natale i soldati di quei battaglioni decisero di organizzare un incontro, ma la resistenza tedesca e i contrattacchi dal fronte orientale, impedirono quell'incontro che si è giocato in questi giorni. Tanti anni dopo.


8:37:36 1073 stampa questo articolo


  • "Perfetti Sconosciuti" da Guinness, la commedia di Genovese è il film con più remake di sempre
  • Nuovi distintivi per la Polizia VIDEO
  • Ecofin: le raccomandazioni per l'Italia
  • Migranti in Italia: chiuso il Cara di Mineo
  • Le previsioni Meteo di oggi 8 luglio VIDEO
  • Intervista al Premio Strega Antonio Scurati: "Mussolini prototipo di ogni leader populista"
  • L'Africa lancia l'unione doganale: quali sfide per l'Europa?
  • Immigrazione. La solidarietà del Papa, i porti chiusi di Salvini
  • Meteo. Le previsioni per oggi 7 luglio VIDEO
  • Omaggio a Ugo Gregoretti. Documentario "Vientos del Pueblo-Gli Inti-Illimani nel Sannio e nel Matese"
  • Stromboli, situazione sotto controllo tra tanta paura e sollievo
  • Giornata mondiale del bacio, i 20 baci del cinema più cercati sul web
  • Scuola Viva. Il TG dell'IC di Ponte conclude il modulo di giornalismo digitale
  • Pietro Bartolo, medico di Lampedusa: "L'immigrazione è una ricchezza per l'Europa"
  • Il Premio Strega approda in Francia: i cinque finalisti incontrano i lettori europei
  • Napoli 2019 Summer Universiade sarà aperta da Andrea Bocelli VIDEO
  • Meteo. Le previsioni per il 27 giugno VIDEO
  • Procedura di infrazione, Thygesen: "L'Italia faccia più attenzione ai toni"
  • Napoli. Operazione anti-camorra "Cartagena": 126 arresti nell'Alleanza di Secondigliano
  • Torino. Spettacolare: 302 droni luminosi in volo per festeggiare il Santo Patrono
  • Blitz antindrangheta in Emilia Romagna contro la cosca Grande Aracri
  • Mondiali di Calcio femminili. Italia-Cina 2-0, azzurre volano ai quarti VIDEO
  • Meteo. Le previsioni per domani 26 giugno VIDEO
  • Le previsioni meteo di oggi 25 giugno 2019