Danilo Caravello: "Barba è un profilo giusto. Ceravolo vuole solo Benevento"

12:11:58 2316 stampa questo articolo
Federico Barba, difensoreFederico Barba, difensore

Con l’agente Fifa Danilo Caravello,  procuratore del difensore del Benevento Luca Antei, abbiamo analizzato quelli che potrebbero essere i possibili movimenti di mercato che interessano il sodalizio giallorosso

“Il Benevento è una società sana, importante e ambiziosa. Il girone di andata è stato un po’ altalenante per quella che è la valenza della rosa, bersagliata da tanti infortuni nel reparto di centrocampo e in quello arretrato. Diciamo che con il recupero di Antei la società ha già fatto un grande acquisto, ma so che in questo mercato è molto attenta a migliorarsi, magari con il ritorno di Ceravolo che ha lasciato un ottimo ricordo. Il Benevento resta tra le squadre favorite che in questo girone di ritorno potrà fare bene, insieme a Verona e Palermo. Solitamente, nel girone di ritorno la valenza tecnica esce fuori e prende il sopravvento".

In difesa si parla di alcune partenze: “Credo che tra Billong e Costa il più indiziato a partite sia Costa perché a scadenza di contratto. Se, comunque, dovessero arrivare due centrali mancini non è da escludere che entrambi possano andare via".

Sull’acquisto possibile di Barba, l’arrivo di Ceravolo e il rientro di Armenteros, Danilo Caravello è molto chiaro: “Al di là di Ceravolo, qualsiasi acquisto deve essere un profilo simile ad Antei, Viola o Bandinelli, giocatori già pronti anche per la serie A. Pertanto, il profilo di Barba, per dati anagrafici e caratteristiche tecniche, perchè un mancino, è un nome che ci sta alla grande. Sull’arrivo di Ceravolo dipende un po’ dal Parma. La volontà del calciatore è chiara: sta dicendo palesemente che se scende di categoria vuole solo Benevento. Credo che ci siano ottime possibilità".

"Armenteros lo conosco perché lo avevo già proposto in Italia in passato. In campionati diversi da quello italiano ha dimostrato di essere un buon giocatore, anche abbastanza prolifico. Se dimostrerà affidabilità Bucchi non avrà problemi a tenerlo in rosa”.

Un nome molto probabile è anche quello di Dezi: “ E’ un altro calciatore che Bucchi conosce bene - continua Caravello - che potrebbe colmare la partenza di Nocerino, anche se le priorità della società sono un attaccante e un difensore centrale mancino. Il nome di Dezi, però, da qui al termine del mercato potrebbe anche arrivare a Benevento”.

Proiettiamoci anche ai prossimi impegni agonistici, a cominciare dalla prossima trasferta in Coppa Italia contro l’Inter: “La gara di domenica sera contro l’Inter sarà a porte chiuse e mi dispiace molto per i tifosi del Benevento. Sembra una partita dal pronostico scontato, ma nel calcio nessuno vince in partenza. Il Benevento giocherà a testa alta. Quella di Lecce - invece - sarà una trasferta importante, si tratta di una delle sorprese della serie B di quest’anno. Sembrava che dovesse giocare per una salvezza tranquilla, invece si trova nelle prime posizioni e si sta ulteriormente rinforzando. E’ una grande piazza, ambiente passionale. Sarà un confronto duro e spettacolare”.

Tornando al mercato: “Se dovessi scommettere su alcuni nomi, quello di Barba credo sia il profilo giusto, ma scommetterei anche su Ceravolo. Credo che la volontà del calciatore sarà determinante”.

Claudio Donato



Articolo di Calcio / Commenti