Energa Olimpia Volley batte anche Avellino ma con il minimo sforzo

14:13:16 700 stampa questo articolo
Energa Olimpia Volley San SalvatoreEnerga Olimpia Volley San Salvatore

Le ragazze di coach Borghesio vincono una gara giocata male, con tanti cali di concentrazione. Un passo indietro sul gioco rispetto alle ultime convincenti uscite.

Vincono per 3 set a 0 le ragazze di coach Borghesio che continuano la marcia nel campionato femminile di Pallavolo di Serie C – Girone B. Il tecnico telesino è costretto ancora a rinunciare a Sposito e Rossi per infortunio riproponendo in campo capitan Troncone nel ruolo di libero mentre ormai Lamparelli è completamente recuperata. Un testa coda quello andato in scena tra l’Energa Olimpia Volley San Salvatore Telesino e l’Avellino Volley, almeno sulla carta. In campo, invece, complice un approccio non dei migliori e le diverse ambizioni, le telesine fanno fatica a domare le padroni di casa e si aggiudicano il game sul “filo di lana” per 25 a 23. La gara per le telesine non decolla, ma nonostante l’assenza di un gioco spumeggiante, riescono comunque ad imporsi – evidente il divario tecnico – nel secondo set per 25 a 15. Non migliora la prestazione anche nel terzo, conclusosi sempre a favore dell’Energa per 25 a 19. Ora, per le ragazze de presidente Campanile il doppio impegno casalingo ed in settimana dovranno lavorare duramente.

“Dove essere un testa coda – ha commentato coach Nico Borghesio – e così è stato se guardiamo il risultato. Abbiamo però avuto un atteggiamento superficiale nell’affrontare la gara ed offerto una prestazione sottotono. Può capitare, va bene così: l’importante era conquistare i tre punti”.

“Nonostante la vittoria – ha chiosato il capitano Eleonora Troncone – quella giocata è stata decisamente una partita poco brillante, dove si è visto un calo di concentrazione su tutti i fondamentali. Purtroppo non siamo riuscite ad esprimere il nostro gioco migliore ed abbiamo subìto passivamente il gioco dell’avversario. Archiviamo tutto, andiamo avanti e pensiamo alle prossime settimane continuando a lavorare e senza dimenticare gli obiettivi che ci siamo prefissati”.

“Una prestazione non all’altezza – ha commentato il dirigente accompagnatore e responsabile dell’area sanitaria, Luigi D’Onofrio – davanti avevamo un avversario poco incisivo e questo ha frenato le ragazze che non hanno espresso il loro potenziale, mai forzato la battuta. Insomma, hanno svolto il compitino, fatto bene, ma senza esprimere il solito gioco. L’importante però era vincere, conquistare i tre punti e continuare la corsa verso l’obiettivo finale. Per quanto riguarda gli infortuni, in settimana lavoreremo per far rientrare in gruppo Sposito e Rossi e affidare a mister Borghesio il roster completo”. 



Articolo di Pallavolo / Commenti